Luigi Di Maio non è più il capo politico del Movimento 5 Stelle.

Di Maio si è dimesso durante una riunione a Palazzo Chigi con i suoi ministri e sottosegretari, durata circa un’ora.

La decisione del Ministro degli Affari Esteri è arrivata in vista degli Stati generali del Movimento, che si terranno a marzo, dopo i quali Di Maio potrebbe anche ricandidarsi.

Non è ancora arrivato l’annuncio ufficiale, atteso per le 18 di questo pomeriggio, all’evento in cui il Movimento 5 Stelle presenterà i facilitatori regionali.

Di Maio potrebbe anche non essere sostituito: il M5S starebbe infatti pensando di dotarsi di un comitato, all’interno del quale compiti e responsabilità sarebbero divisi tra diverse persone.

LASCIA UN COMMENTO