Una decina di giorni fa, a Napoli, nei pressi della stazione Piscinola della Linea 1 della Metropolitana, si è verificato un terribile incidente tra tre treni, che si sono scontrati, generando il caos.

In attesa degli accertamenti che valuteranno i sistemi frenanti e i sistemi di sicurezza dei treni, la Procura di Napoli ha iscritto nel registro degli indagati uno dei macchinisti coinvolti nell’incidente ferroviario.

Gli inquirenti, il sostituto procuratore Michele Caroppoli e il procuratore aggiunto Simona Di Monte, ipotizzano i reati di disastro ferroviario e lesioni colpose, senza escludere, dunque, l’errore umano.

Il telefonino del macchinista è stato sequestrato e gli investigatori hanno ascoltato, come persone informate dei fatti, alcuni dirigenti dell’Azienda Napoletana Mobilità.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.