AFRAGOLA – Dopo il timido tentativo dell’ex sindaco Tuccillo che in campagna elettorale avviò il preliminare del PUC (Piano Urbanistico Comunale), ad Afragola dello stesso piano non si è avuta più notizia. L’Amministrazione Grillo, nonostante le perentorie scadenze – 31 Dicembre 2018 per l’adozione e 31 Dicembre 2019 per l’approvazione – non si è mai occupata del tema. Eppure ad Afragola l’adozione di un nuovo PUC serve come acqua per i mulini, visto che vanta la più bella stazione d’Europa e che in mancanza di un piano urbanistico degno di nota non può vedere evolversi la zona intorno Tav. Ma nulla.

L’amministrazione Grillo da quell’orecchio, proprio non vuole ascoltare, così visti i termini perentori, vista l’eventualità di un Commissariamento sul PUC che vedrebbe un blocco delle attività edilizie sul territorio, il gruppo politico di opposizione “A viso Aperto”, pochi minuti fa, ha protocollato una mozione urgente dove si invita quest’amministrazione a portare in aula consiliare il procedimento dell’affidamento di un incarico del PUC ai tecnici interni del Comune di Afragola.

In realtà il gruppo capitanato dal Consigliere Gennaro Giustino chiede di creare una vera e propria task force formata da tutti i tecnici del Comune, coordinati dal dirigente del settore Urbanistica, per cominciare a dare vita ad un nuovo piano urbanistico, bloccare la decorrenza del procedimento ed evitare il commissariamento con conseguente blocco edilizio.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.