AFRAGOLA – Più di cinquanta milioni di euro di debiti e un’amministrazione silente a riguardo. Il sindaco Grillo si rintana nella propria stanza perché sa di non avere i numeri ed è da più di un mese che non viene convocato un Consiglio Comunale. Ci sono diverse interrogazioni consiliari avanzate dall’opposizione di cui non si conosce la data per le quali verranno date risposte in aula. In tutto questo bailamme ci si mettono anche le divisioni dell’opposizione.

Movimento 5 stelle e “A viso Aperto” hanno messo su la proposta di una mozione di sfiducia e il PD sembra non condividere l’azione politica che per come si sono messe le cose all’interno dell’ente comunale sembra più che ragionevole come proposta se la si guarda dal punto di vista degli oppositori. Non si capisce cosa trattiene il PD dall’aderire a tale provvedimento. Non vorremmo che l’unico motivo che trattiene i dem dall’apporre la propria firma al documento sia solo una questione di primogenitura.

In questo caso sento il dovere di informare che nella politica cittadina non sono i simboli a dare importanza o credibilità ad un gruppo politico ma dall’apporto che gli elementi di quel gruppo donano alla città, al di là del fatto che il Movimento 5 stelle è una forza di governo e che sul territorio afragolese alle ultime politiche ha superato il 50% dei consensi. Di conseguenza ognuno di esse potrebbe rappresentare il precursore di un’azione politica degna di nota.

Allora visto che vigerebbe sempre il principio che si governi o si faccia opposizione solo ed esclusivamente per il bene pubblico e visto che il manifesto redatto dal PD recitava la parola napoletana “Jatevenne” è chiaro e lampante che il pensiero dei democratici afragolesi coincida con quello del resto dell’opposizione e allora è anche coerente far seguire le azioni ai pensieri e cercare di mettere fine ad un’amministrazione fin qui dimostratisi totalmente fallimentare.

Al tal proposito il Consigliere Gennaro Giustino è stato anche abbastanza eloquente che attraverso il suo profilo Facebook scrive: “La sfiducia dell’Amministrazione Grillo va praticata e non predicata! L’opposizione deve fare atti concreti per porre fine al disastro dell’amministrazione Grillo. Il momento lo impone ed è necessario che la responsabilità venga avvertita da tutti. Sul tavolo da giorni c’è l’idea di una mozione di sfiducia che vede il sostegno formale dei gruppi dei CINQUE STELLE e di A VISO APERTO. Aspettiamo una risposta dagli amici del Partito Democratico che invitiamo ad essere consequenziali al manifesto del “JATEVENNE”. L’incapacità amministrativa di questa compagine di governo, che sta scrivendo la peggiore pagina di storia che la città ricordi, non può ammettere più scuse e/o alibi per nessuno! Né per l’opposizione, né per tutti quegli uomini e donne della stessa maggioranza che stanno – anche pubblicamente – condannando senza appello l’operato dell’amministrazione Grillo/Nespoli. La città deve sapere con chiarezza da che parte stanno i loro rappresentanti. Noi vogliamo fermare questo scempio! Come sempre a viso aperto senza se e senza ma. #avisoaperto #mandiamoliacasa”.

LASCIA UN COMMENTO