Questa mattina i Carabinieri del Ros, coordinati dai magistrati della DDA di Napoli, hanno arrestato l’ex sindaco di Marano Mauro Bertini, oggi consigliere d’opposizione.

L’accusa è di concorso esterno in associazione mafiosa con il clan Polverino.

Nella medesima circostanza sono stati arrestati un imprenditore edile e un ex dirigente dell’ufficio tecnico del comune di Marano: i due, insieme all’ex Sindaco Bertini, sono stati sottoposti agli arresti domiciliari, visto che hanno più di 70 anni.

Secondo le prime ricostruzioni delle forze dell’ordine, al centro della vicenda ci sarebbe la vendita di Palazzo Merolla e la realizzazione del complesso residenziale Galeota.

LASCIA UN COMMENTO