Resta sintonizzato

Afragola

Ad AFRAGOLA gli appalti si trasmettono… così! Con le mani pulite

Pubblicato

il

AFRAGOLA – Non avrei mai voluto intervenire in questi momenti delicati per la nostra comunità. Avevo ed ho paura di essere etichettato come il giornalista insensibile e cinico che non pensa minimamente al domani. Ma proprio in quanto giornalista ho il dovere di denunciare tutte le azioni perpetrate da quest’amministrazione e nello specifico da questo sindaco che per incompetenza o malafede – questo lo lascio decidere al lettore – continua a sperperare denaro pubblico senza ottenere risultati.

È vero che in una situazione di emergenza viene derogata la Trasparenza ma ciò non toglie che un’Amministrazione comunale debba spendere soldi uscendo fuori dai limiti della decenza e rasentando l’illecito, augurandomi che su quanto mi accingerò ad illustrarvi si possano accendere i fari della magistratura.

L’altro ieri sono state pubblicate sull’Albo Pretorio del Comune le determinazioni per l’acquisto di n°200 camici chirurgici, 12 litri di liquido igienizzante e 3000 mascherine di tipo chirurgico. La cosa sconcertante, al di là, dei costi con cui sono state pagate queste forniture – che vi illustrerò dopo – è stata la scelta dell’azienda a cui si è deciso di devolvere l’intera somma di € 16.082,04 compreso d’iva.

Il sindaco Grillo decide di comprare prodotti igienizzanti da Komunitas srl, un’azienda che alla voce CCNL applicato / Settore ha specificato Grafica, Editoria/Industria – ovviamente industria legata all’editoria, intesa come tipografia industriale e non certo produttrice di materiale igienizzante – la stessa azienda che è casa editrice di NanoTv la testata giornalistica locale che si diletta a fare dirette su Facebook sul territorio. Consultando inoltre il dispositivo della Trattativa all’interno di una delle determinazioni si scopre che l’iban inserito dove saranno trasferiti i sedicimila euro appartiene a tal Maurizio Cerbone lo stesso giornalista che intervista un giorno si e l’altro pure il sindaco di Afragola e che insieme hanno collezionato la figuraccia interplanetaria del: “virus si trasmette… così”.

Ora, la riflessione è d’obbligo. Se il sindaco al momento delle interviste, pur di far risaltare sul territorio quanto stia facendo per quest’emergenza non ha avuto bisogno obbligatoriamente di una testata giornalistica che gli faceva da megafono, allora è un folle, visto che per comprare materiale igienizzante si rivolge ad una casa editrice. Come se io per cambiare l’olio alla mia auto mi recassi in Farmacia. Ma andiamo ad analizzare i costi.

Il Comune di Afragola e quindi i cittadini afragolesi hanno pagato per ogni mascherina € 3,92, stiamo parlando di quelle chirurgiche e non quelle FFPP3. Per ogni camice € 18,30 e parliamo di camici chirurgici monouso e udite udite: per ogni litro di liquido igienizzante hanno pagato ben € 43,92. Vuol dire che al prossimo Capodanno per far bella figura con i miei familiari al posto di brindare con una bottiglia di Spumante Ferrari festeggerò con una bottiglia di liquido igienizzante. Qui di seguito riporto solo alcuni prezzi presi da Amazon, giusto per far capire quanto può pagare un semplice cittadino comprando a basse quantità, figuriamoci un ente comunale riferendosi a rivenditori del settore sfruttando la leva delle quantità.

Il lupo perde il pelo ma non il vizio e dopo aver “regalato” € 15.000,00 di soldi pubblici ai nipoti stavolta è stata la volta del giornalista “amico”. Il suo socio di gag, le stesse che hanno allietato i nostri pomeriggi in questi giorni tristi e desolanti fino ad arrivare alla ribalta nazionale con quella scena che oramai ha già fatto storia tra le mura afragolesi.

Ora capisco anche il livore di alcuni amici del sindaco su Facebook nei confronti del sottoscritto, accusandolo di essere sempre critico nei confronti di quest’amministrazione perché non è riuscito a beccare un euro dalla gestione Grillo.

Ora mi è tutto chiaro! Secondo me l’amico del sindaco, non si riferiva al fatto che fosse il sindaco a non scendere a compromessi con i giornalisti ma alla mia incapacità nel sapermi proporre, evidentemente. Se è così vuol dire che gli amici del Sindaco devono ancora imparare tanto del sottoscritto e del modo di fare giornalismo di Minformo che fino ad ora può vantare ancora della sua libertà di critica e totale indipendenza.

Però una cosa è certa! Dobbiamo ringraziare il sindaco Grillo di averci fatto scoprire un’altra categoria nel mondo della Comunicazione. Il sindaco ci ha insegnato che oltre ai giornalisti dell’informazione esistono anche i giornalisti dell’igienizzazione.

Sono sicuro che dopo questa fornitura, alla fine, al Comune di Afragola, avranno tutti le “mani pulite”.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Afragola

Afragola. Fondi per la rigenerazione e riqualificazione del Rione Salicelle

Pubblicato

il

Il Commissario Straordinario comunica che la città di Afragola avrà la possibilità di usufruire dei fondi derivati dal progetto “Interventi di Rigenerazione e riqualificazione di Aree e Immobili Degradati e Potenziamenti delle Infrastruture e Servizi del Rione Salicelle”.

La somma dei fondi è pari a 15.000.000.00 di Euro per la riqualificazione delle aree pubbliche e rigenerazione del tessuto socio-economico

Continua a leggere

Acerra

Vaccini. Open Day Pfizer e Moderna Asl Napoli 2 Nord: a chi sono riservati e da quando

Pubblicato

il

Riprendono gli Open Day per la vaccinazione contro il Covid 19 in tutti i centri dell’Asl Napoli 2 Nord.

L’attività, riservata a chi non ha fatto ancora la prima dose, era stata interrotta a causa delle ridotte scorte di vaccini.

All’interno delle 23 strutture vaccinali, i cittadini residenti nei 32 Comuni di competenza dell’Asl Napoli 2 Nord potranno presentarsi muniti di un documento di identità e tessera sanitaria per sottoporsi a vaccinazione con Pfizer e Moderna.

L’accesso diretto sarà possibile già dalla giornata di domani 20 luglio.

Per maggiori informazioni sulle sedi dei centri vaccinali è possibile consultare il sito web www.aslnapoli2nord.

Continua a leggere

Afragola

AFRAGOLA. Tutti giocano in difesa, ma non si sa chi attacca! Tentativi per il quarto polo civico.

Pubblicato

il

AFRAGOLA – Oramai Agosto è alle porte e tra un pensiero alle vacanze e uno sguardo alla campagna elettorale, al Ministero degli Interni c’è chi pensa di anticipare la data delle elezioni, così ad Afragola tutti si apprestano a chiudere il proprio schieramento. Tutti tranne il centro sinistra che col PD ancora arroccato per metà sul nome di Domenico Tuccillo non riesce ad aggregare né ad attirare le simpatie dei suoi stessi commensali, anche se alla fine il M5S sarà costretto ad ingoiare il rospo del nome sempre discusso.

Ad oggi, solo due schieramenti ufficiali si registrano nel comune normanno, quello di Antonio Pannone del centrodestra e quello di Gennaro Giustino del centro moderato. Del primo, oltre la propria investitura si è vista solo una timida Comunicazione fatta con una grafica discutibile ed elementare su due vele che girano per la città e il secondo che a distanza di una settimana dalla sua nomina non ha avuto neanche il coraggio di dire grazie a mezzo social a chi l’ha scelto.

Una partita a scacchi giocata in difesa dai due candidati a sindaco e non si capisce in difesa da quale mostro politico in arrivo. Antonio Pannone per mesi assente dalla ribalta afragolese, solo l’altro ieri ha avuto il coraggio di rilasciare qualche dichiarazione alla Stampa, in occasione dell’incontro organizzato dai GD (Giovani Democratici), anche se non si è capito ancora cosa ci facesse lì il candidato a Sindaco di centro destra e perché, invece, risultavano assenti il potenziale candidato a Sindaco del centrosinistra e alcuni esponenti del PD. Misteri della politica afragolese.

Gennaro Giustino, invece, dopo la nomina di candidato a Sindaco è scomparso dalla ribalta comunicativa afragolese. Si è rintanato, quasi si vergognasse dell’investitura. Gli unici a “parlare” a mezzo social sono i suoi candidati. I più attivi Tommaso Bassolino e Raffaele Falco. Ultimo e non per ultimo, visto che nel precedente editoriale avevo già anticipato che pezzi del centrodestra sarebbero confluiti nella coalizione di Gennaro Giustino è stato Vincenzo De Stefano che attraverso il proprio profilo Facebook ha comunicato la propria adesione alla coalizione del centro moderato.

Da indiscrezioni raccolte in esclusiva da Minformo quello che sta uscendo fuori negli ultimi giorni è l’ipotesi della formazione di un quarto polo formato da tutti quei personaggi politici che non hanno trovato giusta collocazione negli schieramenti finora illustrati.

Nicola Perrino, Giovanni Casillo e Tania Cuccurese starebbero prendendo in seria considerazione di formare una quarta coalizione, quella che risulterebbe a tutti gli effetti una coalizione civica pura. Ma anche in questo caso ci sarebbero degli intoppi, visto che tutti e tre formanti questo schieramento coverebbero sogni di gloria e tutti e tre si sentono pronti, in egual misura, a rappresentare la coalizione alla prossima tornata elettorale. Come andrà a finire? Solo il tempo ce lo saprà dire.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante