Questa mattina, a Napoli, sulla linea autobus 140 e sulla metropolitana linea 1 collinare c’è stata una grandissima affluenza, che ha allarmato il Sindacato USB.

Marco Sansone del Coordinamento Regionale Usb ha affermato:

Gli autisti, per evitare sovraffollamenti, sono costretti a saltare le fermate rischiando di essere aggrediti da utenza a sua volta stressata ed esasperata.

‘Siamo abbandonati al nostro destino’, dicono gli autisti Anm.

Per risparmiare sul costo del lavoro, le Aziende di trasporto pubblico stanno rischiando un nuovo aumento dei contagi, evitando di adottare i necessari provvedimenti organizzativi per contenere il diffondersi della pandemia.

Questa mattina sono arrivate tantissime telefonate di richiesta d’aiuto alla centrale operativa di Anm da parte degli autisti. Chi ha chiamato le forze dell’ordine si è sentito rifiutare l’intervento e ha dovuto subire le ingiurie dei passeggeri. A oggi in Anm ci sono 569 lavoratori in cassa integrazione. Potrebbero supportare il personale di guida“.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.