A Casoria il Centrodestra ha presentato al Sindaco Raffaele Bene alcune proposte riguardanti le tasse e il sostegno economico a commercianti ed imprese:

Coronavirus: esenzione dalle tasse e sostegno economico a commercianti ed imprese.

I partiti e le liste di centrodestra chiedono all’amministrazione di attivarsi per garantire l’esenzione dalle tasse locali e sostegno economico ad artigiani commercianti, imprese e professionisti, gravemente colpiti dalle misure restrittive adottate per fronteggiare l’epidemia da covid-19.

La forzosa e prolungata chiusura delle attività, infatti, oltre ad aver provocato la paralisi dei fatturati ha anche comportato che le citate categorie non abbiano potuto usufruire dei servizi comunali essenziali e delle prestazioni in concessione.

Se un esercente per due mesi non ha prodotto rifiuti – questo il ragionamento degli esponenti di Angela Russo per Casoria, Forza Italia, Lega Salvini Campania, Fratelli d’Italia ed Unione di Centro – perché deve pagare la relativa tassa per quel periodo?

Analogo ragionamento vale per gli spazi pubblici in concessione, gli spazi destinati alla pubblicità, etc.

Con riferimento al suolo pubblico, inoltre, nel rispetto delle norme del codice della strada e delle esigenze degli esercenti confinanti, si propone di ampliarne temporaneamente l’utilizzo in favore dei pubblici esercizi, dando o ampliando così la possibilità di utilizzare tale spazio per consumazioni in loco o per gestire l’asporto, in modo da poter riavviare la loro attività nel pieno rispetto delle norme di distanziamento, con esenzione del relativo tributo.

Occorre, insomma, dare ossigeno all’economia locale per evitarne la desertificazione; è necessario rinunciare a piccole somme oggi per evitare che, in conseguenza della crisi economica che incombe, domani si sia costretti a rinunziare a somme ben più rilevanti in conseguenza della definitiva chiusura di quelle attività.

In questo senso, considerata la carenza di liquidità, sarebbe altresì opportuno prevedere un rinvio dell’esazione forzosa della cartelle esattoriali, con una sospensione dei rateizzi in corso.

Inoltre, occorrerà finalizzare al massimo le risorse previste da finanziamenti regionali, statali e comunitari al sostegno della ripresa economica, prevedendo agevolazioni sia in favore delle imprese che delle famiglie, anche mediante opportune variazioni del bilancio previsionale.

Per raggiungere tali obiettivi, i citati movimenti politici invitano il Sindaco ad adottare tutti i prodromici atti di carattere procedurale, formale e sostanziale, se del caso facendosi portavoce delle suindicate istanze al governo regionale e nazionale“.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.