Da circa una settimana siamo nella Fase 2 dell’emergenza Coronavirus: c’è necessità di ripartire per porre rimedio alla grave crisi economica, che ha travolto la maggior parte delle attività commerciali costrette alla chiusura per oltre due mesi.

A Caivano i gruppi Liberi Cittadini, Italia Viva e Campania Libera hanno presentato alla Commissione una serie di proposte per aiutare il commercio locale: in particolare, considerando che la ripresa per queste attività sarà sicuramente lenta, hanno proposto di abolire, per l’anno fiscale 2020, il pagamento della Tosap, l’imposta relativa all’occupazione di suolo pubblico.

Inoltre i tre movimenti hanno chiesto di dilazionare fino a 72 mesi eventuali debiti tributari pregressi a carico degli operatori esercenti il commercio su aree pubbliche.

Il gruppo Liberi Cittadini, attraverso la propria pagina Facebook, ha commentato:

Un gesto concreto non solo necessario per dare un sostegno al commercio cittadino, e quindi all’economia locale, ma la misura rappresenta un contributo a calmierare i prezzi in un momento storico di grave crisi e disagio per tutti.

Lavoriamo al presente guardando al futuro pronti a guidare il riscatto di una comunità dotata di grandi potenziale che riusciremo a valorizzare attraverso un impegno costante sempre e solo per Caivano“.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.