Resta sintonizzato

Attualità

Linee Guida per parrucchieri ed estetiste. Obbligatoria la visiera dal 18 maggio

Pubblicato

il

L’Istituto Superiore della Sanità e l’Inail hanno diffuso le Linee Guida per barbieri, parrucchieri e centri estetici da attuare a partire dalla riapertura, prevista per lunedì 18 maggio.

La prenotazione sarà obbligatoria, scompaiono le riviste da leggere nell’attesa del proprio turno, l’estetista avrà la visiera e i trattamenti con il vapore verranno disincentivati o  dovranno rispettare regole ferree. Due metri di spazio tra una postazione e l’altra e via libera all’orario prolungato, con la possibilità di restare aperti anche la domenica e il lunedì. Alla visiera sarà ovviamente associata la mascherina chirurgica e si utilizzeranno postazioni alternate. Le deroghe ai giorni di chiusura permetteranno anche una turnazione dei lavoratori che sopperirà alla riduzione della presenza contemporanea di soggetti nel locale.

Sarà possibile realizzare aree di attesa all’esterno dei locali, con l’occupazione del suolo pubblico in deroga. Già in fase di prenotazione dovrà essere indicata la tipologia di trattamento che si desidera effettuare, al fine di ottimizzare i tempi di attesa e prevenire l’affollamento. Nel locale dovranno essere installati dispenser con soluzioni disinfettati.

Ogni cliente dovrà accedere da solo al locale e, solo in caso di minori o di persone che necessitano di assistenza è consentita la presenza di un accompagnatore, da indicare al momento della prenotazione.

All’ingresso del locale il titolare consegnerà ai clienti una borsa monouso in cui riporre gli effetti personali. Al fine di mitigare il rischio, soprattutto nelle aree di lavaggio, si potranno utilizzare barriere separatorie.

Alcune regole dovranno essere rispettate anche dai clienti: oltre a riporre in un apposito sacchetto gli effetti personali, sarà obbligatorio l’utilizzo di mascherine, ad eccezione del tempo per effettuare trattamenti che ne impediscono l’uso come la cura della barba.

I parrucchieri ed i barbieri attendono la riapertura da quando, il 9 marzo scorso,  le loro attività sono state chiuse con Dpcm: a causa dello stretto contatto col cliente, il distanziamento sociale risultava infatti impossibile. Il settore è considerato a rischio medio-alto e coinvolge circa 140mila imprese e 260mila addetti.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Sant’Antimo, scoperti allacci abusivi in un complesso edilizio: nei guai 5 persone

Pubblicato

il

Controlli mirati da parte dei carabinieri della Compagnia di Giugliano, che coadiuvati dal personale tecnico dell’Enel, hanno effettuato un servizio a largo raggio a Sant’Antimo. In particolare, nel corso delle operazioni, gli agenti hanno denunciato a piede libero 5 persone, accusate di furto di energia elettrica, le quali sarebbero residenti nelle palazzine di via Solimene. Pertanto, i cinque, avevano realizzato degli allacci abusivi su un pannello di derivazione che era in strada e che appartiene all’Enel. Sono ora in corso accertamenti, per quantificare il danno economico.

Continua a leggere

Attualità

Blitz dei carabinieri, arrestato 21enne per spaccio

Pubblicato

il

I carabinieri della Compagnia di Ercolano, hanno tratto in arresto per detenzione di droga a fini di spaccio, Gennaro Tassoni, 21enne di Portici già noto alle forze dell’ordine. Il giovane, era a bordo del suo scooter in via Pugliano quando i carabinieri lo hanno notato. Una volta perquisito, è stato trovato in possesso di un panetto di marijuana di 100 grammi e di 40 euro in contanti ritenuti provento del reato. Inoltre, gli agenti, hanno esteso la perquisizione anche a casa del ragazzo, dove hanno rinvenuto diverso materiale per il confezionamento oltre ad altri 150 euro in contanti, prontamente sequestrati. Pertanto, lo scooter, è stato sequestrato poiché privo di assicurazione. L’arrestato, è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di giudizio.

Continua a leggere

Attualità

Paura nel casertano, il maltempo provoca frane e allagamenti

Pubblicato

il

Il maltempo mette in ginocchio il casertano, in particolare a Santa Maria Capua Vetere, dove nella giornata di ieri, una vera e propria bomba d’acqua, ha causato diversi disagi. Infatti, si è verificata una frana all’altezza dello svincolo autostradale in direzione Roma: il bivio per l’uscita, si è rapidamente allagato paralizzando la circolazione stradale. Inoltre, molte attività, non hanno potuto aprire al pubblico a causa di allagamenti di strade e marciapiedi in tutta la città.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante