Resta sintonizzato

Attualità

Maturità in alto mare

Pubblicato

il

Come riportato da Il Mattino, ad un mese dalla maturità, ancora troppe sono le incertezze. Il Consiglio Superiore afferma che gli esami non sono sicuri e sarebbe meglio farli a distanza. Ma non tutti sono d’accordo e così salgono i dubbi. Il tira e molla tra bozze di decreti, pareri e ed annunci sta mandando in crisi gli studenti e le famiglie italiane.

Tra gli interrogativi da sciogliere ci sono le procedure con cui si svolgeranno gli esami di stato ed il ritorno tra i banchi a settembre. I primi tentennamenti hanno riguardato  l’esame della Scuola Secondaria di I grado (ex Medie). Si sarebbe dovuto svolgere in presenza ma gli esperti hanno affermato che, considerata l’emergenza sanitaria, ciò sarebbe stato impossibile. Si svolgerà così online ma ancora incerte sono le date, poiché le amministrazioni scolastiche hanno chiesto più tempo per organizzarsi.

Per quanto concerne la Maturità, le domande sono tantissime: come sanificare i locali? Si svolgerà con l’obbligo di mascherina? Ci saranno termoscanner all’ingresso? E i guanti e il disinfettante? L’unica certezza (ammesso che non verrà nuovamente messa in discussione) sembra essere quella dell’unica prova d’esame in presenza col candidato seduto di fronte alla commissione. Quest’ultima sarà composta da 6 docenti interni ed un presidente esterno. Per un totale di 8 persone. Ma la famiglia e gli amici potranno assistere all’esame?

La Maturità sarà così il banco di prova per capire se le scuole sono pronte per il rientro a settembre. Ma i dubbi sono troppi, e l’attenzione è rivolta più che mai all’emergenza sanitaria. Ovviamente la salute e la sicurezza vengono prima di tutto. Le indecisioni sono state accentuate ieri dal Consiglio Superiore della pubblica istruzione che ha affermato che in mancanza di un protocollo di sicurezza nazionale stringente è indispensabile prevedere che gli esami di maturità si svolgeranno a distanza.

Il Ministero dell’Istruzione fa sapere però che il Protocollo di sicurezza arriverà a breve. Probabilmente lo studente potrà avere un solo accompagnatore e per ogni esame dovrà essere assicurata l’igienizzazione dell’ambiente. Nel protocollo si farà sapere anche come si intende procedere per il rientro a settembre. Per i più grandi tornerà probabilmente la didattica a distanza, divisi in piccoli gruppi alterni. Ma torneranno così anche le problematiche relative all’assenza di connessione, alla mancanza di dimestichezza con i mezzi tecnologici degli insegnanti più anziani, la carenza di mezzi delle famiglie in condizioni non proprio agiate e per ultimo, ma non per ordine d’importanza, le asperità e l’impossibilità della didattica a distanza per i ragazzi che hanno problematiche d’apprendimento come DSA, Bes, autismo e disabilità.

Da chiarire sarà anche il ritorno in aula dei più piccoli, possibilmente non in classi pollaio. Andranno divisi, quindi, in gruppi. Ma dove sono i docenti per tutti?

Attualità

Elezioni sindaco di Napoli, la Clemente dichiara: “Combatteremo camorra e corruzione”

Pubblicato

il

Il candidato sindaco di Napoli Alessandra Clemente, è intervenuta per parlare della sua candidatura e delle idee che porterebbe, nell’eventualità diventasse il primo cittadino. Ecco le sue parole:

Il patto che Libera Campania propone alla Buona Politica per combattere camorre e corruzione, mi sento di sottoscriverlo senza indugio. Sono proposte concrete, alcune in piena continuità con il lavoro svolto in questi anni dal Comune di Napoli, avanguardia nella lotta alla camorre e sul riuso sociale dei beni confiscati in Italia. Nuova visione sui beni, politiche educative nei quartieri popolari, nuove centralità alle politiche sociali in ottica di innovazione e rigenerazione, lotta senza tregua a racket, usura e corruzione, sono punti irrinunciabili ed urgenti. In particolare, sul tema della memoria, dove Napoli in questi anni ha fatto già tanto, ci sono proposte dirette e concrete. Voglio farli tutti, questi 100 passi che Libera Campania propone, sfidando i candidati sindaco. Eletta sindaco, mi impegnerò immediatamente a realizzare queste proposte in ascolto con tutte le realtà sociali e culturali, impegnate a liberare i territori da camorre e corruzione”.

Continua a leggere

Attualità

Grosso incendio nel casertano, fumo visibile a km di distanza: le ultime

Pubblicato

il

Attimi di panico a Teverola, nel casertano, dove un grosso incendio, è divampato nella zona industriale. Stando alle prime ricostruzioni, avrebbe interessato cinque autobotti all’interno di un capannone dell’autodemolizione Marino. In particolare, le fiamme, sarebbero visibili da chilometri di distanza, arrivano testimonianze in questo senso addirittura da Giugliano. Sul posto, i Vigili del Fuoco, anche se al momento non si registrano feriti.

Continua a leggere

Attualità

Napoli, scoperto falso dentista: esercitava senza alcun titolo

Pubblicato

il

Nella mattinata di ieri, gli agenti dei Commissariati Secondigliano e Dante, hanno effettuato un controllo presso un’abitazione di Salita Pontecorvo, in cui hanno accertato che un uomo, allestiva un vero e proprio studio dentistico, dove esercitava la professione medica, nonostante fosse privo di qualsiasi autorizzazione e titolo accademico. In particolare, nel locale, sono stati rinvenute numerose attrezzature e strumenti generalmente utilizzati dai medici odontoiatri.

Pertanto, R.G., 53enne napoletano con precedenti di Polizia, è stato denunciato per esercizio abusivo della professione medica.


Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante