Resta sintonizzato

Attualità

Conte firma il Decreto sulle Riaperture: tutte le principali novità

Pubblicato

il

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, e il Ministro della Salute Roberto Speranza, hanno firmato il DPCM sulle Riaperture, che entrerà in vigore domani, lunedì 18 Maggio.

Tutte le principali novità:

– Gli spettacoli in teatri, sale da concerto e cinema riprenderanno dal 15 giugno “con posti a sedere preassegnati e distanziati” e nel rispetto della distanza di un metro per personale e spettatori: 1000 persone per spettacoli all’aperto e 200 persone per spettacoli al chiuso, per singola sala.

– Gli spostamenti con mezzi di trasporto pubblici e privati tra le Regioni saranno vietati fino al 2 Giugno: le uniche eccezioni riguardano comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza, motivi di salute e il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.

– Gli spostamenti interregionali riprenderanno il 3 Giugno. Le limitazioni a tali spostamenti potranno essere limitati solo con provvedimenti adottati ai sensi dell’articolo 2 del dl n.19/20, in relazione a specifiche aree del territorio nazionale, secondo principi di adeguatezza e proporzionalità al rischio epidemiologico effettivamente presente in dette aree.

– Gli spostamenti con l’UE non saranno consentiti fino al 2 giugno, poi verranno aperti con le stesse indicazioni di quelli interregionali.

– La quarantena dovrà essere rispettata dalle persone investite da provvedimento dell’autorità sanitaria in quanto risultate positive al virus Covid-19, fino all’accertamento della guarigione o al ricovero in una struttura sanitaria.

– Gli assembramenti di persone in luoghi pubblici o aperti al pubbico restano vietati: manifestazioni, eventi e spettacoli di qualsiasi genere con la presenza di pubblico si svolgono, ove ritenuto possibile sulla base dell’andamento dei dati epidemiologici.

Ristoranti, bar e pub potranno riaprire con una serie di regole: i clienti dovranno avere una temperatura sotto i 37,5 gradi; prodotti igienizzanti per clienti e personale; accesso tramite prenotazione per chi ha i tavoli; ingresso a numero limitato per gli altri locali; privilegiare l’utilizzo degli spazi esterni (giardini, terrazze, plateatici), nel rispetto del distanziamento di almeno 1 metro; distanziamento interpersonale di almeno 1 metro tra i clienti e conseguente disposizione dei tavoli (la distanza tra i clienti può essere ridotta ricorrendo a barriere fisiche tra i diversi tavoli); consumazione al banco consentita solo se può essere assicurata la distanza interpersonale di almeno 1 metro (vietato il buffet); obbligo di utilizzo della mascherina per il personale di servizio a contatto con i clienti.

– Potranno riaprire stabilimenti balneari, spiagge attrezzate e libere: dovranno essere utilizzati prodotti igienizzanti e l’accesso sarà consentito solo alle persone con una temperatura inferiore ai 37.5 gradi; barriere fisiche alla postazione dedicata alla cassa o mascherine per il personale. In ogni caso dovranno essere riorganizzati gli spazi affinché siano evitati gli assembramenti. Per quanto riguarda gli ombrelloni si dovrà rispettare un distanziamento di almeno 10 metri quadri. Tra lettini, sedie a sdraio, quando non posizionate nel posto ombrellone, invece, deve essere garantita una distanza di almeno 1,5 metri. Infine dovranno essere effettuati regolari e frequenti interventi pulizia e disinfezione. Vietato lo sport di gruppo. Per quanto riguarda infine le spiagge libere si ribadisce l’importanza dell’informazione e della responsabilizzazione individuale da parte degli avventori nell’adozione di comportamenti rispettosi delle misure di prevenzione, che con ogni probabilità saranno oggetto di controlli di un addetto alla sorveglianza.

– Riapriranno alberghi e B&B sempre con limitazioni: adeguata informazione, prodotti igienizzanti, prenotazioni, no temperatura sopra i 37,5 gradi, distanziamento interpersonale di almeno un metro in tutte le aree comuni, differenziazione dei percorsi con particolare attenzione alle zone di ingresso e uscita e obbligo di utilizzo della mascherina per gli ospiti e per il personale.

– Riprenderanno anche i servizi alla persona, ovvero barbieri, parrucchieri ed estetisti: l’accesso dei clienti dovrà essere consentito solo tramite prenotazione, igienizzazione e controllo temperature. Particolari coperture per gli addetti.

– Il commercio al dettaglio ripartirà nel rispetto di condizioni di igiene, pulizia, distanze di un metro, attesa fuori in fila per chi aspetta, guanti monouso da utilizzare obbligatoriamente per toccare e scegliere la merce in autonomia.

– Le palestre e le piscine riapriranno il 25 Maggio: accessi con attivita’ pianificate, distanze e disinfezione di macchine e strumenti, microclima controllato e tutti gli effetti personali nelle borse.

– Anche Musei e Biblioteche riapriranno con accessi programmati, visitatori con la mascherina, ricambio d’aria e disinfezione.

– Gli uffici riapriranno e gli accessi saranno consentiti tramite prenotazioni. Inoltre dovranno essere rispettate alcune limitazioni: distanza, barriere, igiene delle mani, pulizia e ricambio d’aria.

– Infine le funzioni religiose si potranno svolgere con la partecipazione di persone nel rispetto dei protocolli sottoscritti dal Governo e dalle rispettive confessioni contenenti le misure idonee a prevenire il rischio di contagio.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Mattarella firma il decreto: il Green pass diventa obbligatorio

Pubblicato

il

ROMA – Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha firmato il decreto Green pass. Il provvedimento contiene misure urgenti per lo svolgimento delle attività lavorative nel settore pubblico e privato.

Sono previste multe fino a 1.500 euro per coloro che non saranno trovati in possesso della certificazione verde dagli operatori delle forze dell’ordine. Il decreto provvederà, dunque, ad una sospensione dalle attività lavorative e dall’attribuzione di uno stipendio. Non contemplerà, invece, alcunché riguardo il licenziamento.

Il dipendete sprovvisto di Green pass, secondo le recenti dichiarazioni è “considerato assente ingiustificato e, a decorrere dal quinto giorno di assenza il rapporto di lavoro è sospeso fino alla presentazione della predetta certificazione e, comunque non oltre il 31 dicembre 2021, e, in ogni caso, senza conseguenze disciplinari e con diritto alla conservazione del rapporto di lavoro“.

Per quanto concerne la remunerazione delle attività normalmente svolte, i trasgressori saranno “considerati assenti ingiustificati, e non sono dovuti la retribuzione né altro compenso o emolumento, comunque denominato. In ogni caso i lavoratori mantengono il diritto alla conservazione del rapporto di lavoro“.

Le sanzioni non interesseranno solo i dipendenti ma anche ai datori di lavoro che avranno il compito non indifferente di controllare la presenza e regolarità delle certificazioni. In caso opposto, saranno sanzionati con multe dai 400 ai mille euro.

Il decreto, inoltre, dovrebbe introdurre i tamponi a prezzo calmierato per tutti nelle farmacie che hanno aderito al protocollo d’intesa: gratis per chi non si può vaccinare, 8 euro per i minori e 15 euro per tutti gli altri. Per le farmacie che non rispettano i prezzi sanzione da mille a 10mila euro e il prefetto potrà disporre la chiusura dell’attività per 5 giorni.

Continua a leggere

Attualità

Ladri in trasferta per rubare dei gioielli, in manette tre napoletani

Pubblicato

il

Lo scorso weekend, la Squadra di Polizia Giudiziaria della Polizia Stradale di Genova e La Spezia, ha eseguito tre ordinanze di custodia cautelare in carcere, nei confronti di altrettanti soggetti residenti nel napoletano, arrestati con l’accusa di concorso in rapina aggravata ai danni dei rappresentanti di gioielli. L’indagine, ha avuto inizio a seguito di una rapina effettuata a marzo ai danni di un rappresentante di gioielli della provincia genovese. In particolare, quel giorno, due soggetti a bordo di una moto, con casco nero integrale, si erano avvicinati all’auto dei malcapitati, sottraendogli una borsa contenente gioielli per un valore di 130 mila euro.

L’attività d’indagine, ha consentito di individuare i transiti autostradali dei veicoli utilizzati per le rapine e anche la loro base, una struttura ricettiva in Toscana. Pertanto, tutti i soggetti, sono stati tratti in arresto lo scorso sabato, mentre si trovavano nelle loro case. I tre arrestati, sono stati poi condotti presso il carcere di Poggioreale a Napoli, mentre un quarto componente, è stato denunciato a piede libero.

Continua a leggere

Attualità

Sorpreso con pistola, droga e cartucce: arrestato 40enne

Pubblicato

il

I carabinieri della Compagnia di Casal di Principe, hanno tratto in arresto nel corso della mattinata odierna, un 40enne del luogo. In particolare, i militari dell’Arma, hanno perquisito l’abitazione dell’uomo e sequestrato una pistola Beretta provento del furto e 41 cartucce dello stesso calibro, nonché 56 grammi di marijuana. L’uomo, alla vista dei carabinieri, ha tentato invano di disfarsi dell’arma, del munizionamento e dello stupefacente, lanciandoli dal proprio balcone nel giardino del vicino di casa. L’arrestato, è stato poi condotto presso il carcere di Santa Maria Capua Vetere, in attesa di giudizio.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante