Resta sintonizzato

Attualità

Caivano. Rinviata l’apertura del Mercato comunale

Pubblicato

il

Stamane, alle ore 10.00, presso il mercato comunale di Via Rosselli si è tenuto un sopralluogo congiunto con l’Asl Napoli 2 nord, rappresentato dal Dott. Giovanni Maisto, Dott. Pasquale Pecoraro e Dott. Angelo Peluso.

Oltre ai tre medici ispettori erano presenti il Commissario Straordinario, Dott. Fernando Mone, il Sovraordinato Tecnico, Ing. Giuseppe Mocerino, il responsabile all’area tecnica, Dott. Vincenzo Zampella, il Comandante dei vigili, Dott. Gaetano Alborino, e l’istruttore dell’ufficio attività produttive Sig. Felice Vitale.

Il sopralluogo è stato richiesto, in seguito alle pressioni della stampa ed a comunicati di esponenti politici locali che avevano sollevato dubbi e perplessità in materia di sicurezza e sanità all’interno dell’area mercatale. Il primo quesito posto dall’autorità sanitaria è stato  sulla legittimità del mercato comunale, al quale i tecnici del comune hanno risposto con la Deliberazione del Consiglio Comunale n. 26 del 16/02/1983 con la quale si è riuscito a dimostrare che il mercato è autorizzato e disciplinato sin dal 1983.

Appurata la legittimità dell’area, i rappresentanti dell’Asl hanno ispezionato l’intera area mercatale prescrivendo gli adeguamenti di seguito elencati:

  1. Creare punti di allaccio idrico per fornire a ciascun posteggio punti di acqua potabile;
  2. Favorire il deflusso delle acque reflue attraverso apposita canalizzazione prima dell’immissione in fogna comunale;
  3. Potenziare i carenti servizi igienico-sanitari con almeno altri due bagni oltre al complesso di bagni e ai due servizi igienici chimici;
  4. Intonacare e pitturare le pareti dell’area coperta e la parete dell’area scoperta;
  5. Procedere ad operazioni di pulizia ordinaria e straordinaria prima e dopo dell’inizio delle attività mercatali.

C’è da dire, che dal 27/11/2015 siano stati tanti i funzionari, i politici locali e gli organi di controllo a non ottemperare a simili prescrizioni verificate già circa 5 anni fa dall’Asl. C’è da porre in evidenza, però, che proprio l’Asl nelle prescrizioni precedenti non aveva mai messo a verbale di far dotare ogni postazione di attività alimentare di acqua corrente.

Non ci è ancora dato sapere quando riaprirà il mercato comunale, un dato è certo: per riaprire bisogna ottemperare alle prescrizioni. L’Ing. Giuseppe Mocerino, sovraordinato dell’area tecnica, si è già attivato per procedere ai lavori di adeguamento e per ridare all’intera città un mercato che, con qualche accorgimento, potrebbe diventare il miglior mercato della Campania.

Speriamo che la Commissione Straordinaria si muova sempre prima del disastro e non dopo.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Elezioni sindaco di Napoli, la Clemente dichiara: “Combatteremo camorra e corruzione”

Pubblicato

il

Il candidato sindaco di Napoli Alessandra Clemente, è intervenuta per parlare della sua candidatura e delle idee che porterebbe, nell’eventualità diventasse il primo cittadino. Ecco le sue parole:

Il patto che Libera Campania propone alla Buona Politica per combattere camorre e corruzione, mi sento di sottoscriverlo senza indugio. Sono proposte concrete, alcune in piena continuità con il lavoro svolto in questi anni dal Comune di Napoli, avanguardia nella lotta alla camorre e sul riuso sociale dei beni confiscati in Italia. Nuova visione sui beni, politiche educative nei quartieri popolari, nuove centralità alle politiche sociali in ottica di innovazione e rigenerazione, lotta senza tregua a racket, usura e corruzione, sono punti irrinunciabili ed urgenti. In particolare, sul tema della memoria, dove Napoli in questi anni ha fatto già tanto, ci sono proposte dirette e concrete. Voglio farli tutti, questi 100 passi che Libera Campania propone, sfidando i candidati sindaco. Eletta sindaco, mi impegnerò immediatamente a realizzare queste proposte in ascolto con tutte le realtà sociali e culturali, impegnate a liberare i territori da camorre e corruzione”.

Continua a leggere

Attualità

Grosso incendio nel casertano, fumo visibile a km di distanza: le ultime

Pubblicato

il

Attimi di panico a Teverola, nel casertano, dove un grosso incendio, è divampato nella zona industriale. Stando alle prime ricostruzioni, avrebbe interessato cinque autobotti all’interno di un capannone dell’autodemolizione Marino. In particolare, le fiamme, sarebbero visibili da chilometri di distanza, arrivano testimonianze in questo senso addirittura da Giugliano. Sul posto, i Vigili del Fuoco, anche se al momento non si registrano feriti.

Continua a leggere

Attualità

Napoli, scoperto falso dentista: esercitava senza alcun titolo

Pubblicato

il

Nella mattinata di ieri, gli agenti dei Commissariati Secondigliano e Dante, hanno effettuato un controllo presso un’abitazione di Salita Pontecorvo, in cui hanno accertato che un uomo, allestiva un vero e proprio studio dentistico, dove esercitava la professione medica, nonostante fosse privo di qualsiasi autorizzazione e titolo accademico. In particolare, nel locale, sono stati rinvenute numerose attrezzature e strumenti generalmente utilizzati dai medici odontoiatri.

Pertanto, R.G., 53enne napoletano con precedenti di Polizia, è stato denunciato per esercizio abusivo della professione medica.


Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante