Resta sintonizzato

Attualità

Caivano. Rinviata l’apertura del Mercato comunale

Pubblicato

il

Stamane, alle ore 10.00, presso il mercato comunale di Via Rosselli si è tenuto un sopralluogo congiunto con l’Asl Napoli 2 nord, rappresentato dal Dott. Giovanni Maisto, Dott. Pasquale Pecoraro e Dott. Angelo Peluso.

Oltre ai tre medici ispettori erano presenti il Commissario Straordinario, Dott. Fernando Mone, il Sovraordinato Tecnico, Ing. Giuseppe Mocerino, il responsabile all’area tecnica, Dott. Vincenzo Zampella, il Comandante dei vigili, Dott. Gaetano Alborino, e l’istruttore dell’ufficio attività produttive Sig. Felice Vitale.

Il sopralluogo è stato richiesto, in seguito alle pressioni della stampa ed a comunicati di esponenti politici locali che avevano sollevato dubbi e perplessità in materia di sicurezza e sanità all’interno dell’area mercatale. Il primo quesito posto dall’autorità sanitaria è stato  sulla legittimità del mercato comunale, al quale i tecnici del comune hanno risposto con la Deliberazione del Consiglio Comunale n. 26 del 16/02/1983 con la quale si è riuscito a dimostrare che il mercato è autorizzato e disciplinato sin dal 1983.

Appurata la legittimità dell’area, i rappresentanti dell’Asl hanno ispezionato l’intera area mercatale prescrivendo gli adeguamenti di seguito elencati:

  1. Creare punti di allaccio idrico per fornire a ciascun posteggio punti di acqua potabile;
  2. Favorire il deflusso delle acque reflue attraverso apposita canalizzazione prima dell’immissione in fogna comunale;
  3. Potenziare i carenti servizi igienico-sanitari con almeno altri due bagni oltre al complesso di bagni e ai due servizi igienici chimici;
  4. Intonacare e pitturare le pareti dell’area coperta e la parete dell’area scoperta;
  5. Procedere ad operazioni di pulizia ordinaria e straordinaria prima e dopo dell’inizio delle attività mercatali.

C’è da dire, che dal 27/11/2015 siano stati tanti i funzionari, i politici locali e gli organi di controllo a non ottemperare a simili prescrizioni verificate già circa 5 anni fa dall’Asl. C’è da porre in evidenza, però, che proprio l’Asl nelle prescrizioni precedenti non aveva mai messo a verbale di far dotare ogni postazione di attività alimentare di acqua corrente.

Non ci è ancora dato sapere quando riaprirà il mercato comunale, un dato è certo: per riaprire bisogna ottemperare alle prescrizioni. L’Ing. Giuseppe Mocerino, sovraordinato dell’area tecnica, si è già attivato per procedere ai lavori di adeguamento e per ridare all’intera città un mercato che, con qualche accorgimento, potrebbe diventare il miglior mercato della Campania.

Speriamo che la Commissione Straordinaria si muova sempre prima del disastro e non dopo.

Attualità

Asl Napoli 1. Continua a ritmo serrato le vaccinazioni per i senza fissa dimora

Pubblicato

il

In merito alle notizie che riferiscono dell’avvio di una campagna vaccinale anti Covid per i senza
fissa dimora (nel caso di specie presso il Real Albergo dei Poveri) la direzione generale dell’ASL
Napoli 1 Centro precisa che la campagna vaccinale per i senza fissa dimora ha già avuto avvio il 6
giugno come auspicato dal piano vaccinale messo in campo dalla Regione Campania. Per procedere
ad individuare le singole persone e procedere alle vaccinazioni, l’ASL Napoli 1 Centro si avvale della
preziosa collaborazione delle principali associazioni di volontariato attive sul territorio. La campagna
vaccinale dei senza fissa dimora sta andando avanti a ritmo serrato e procederà nei prossimi giorni
nei centri vaccinali dell’ASL Napoli 1 Centro o comunque in strutture che saranno ritenute idonee
dalla direzione generale. E’ bene chiarire che ad oggi non sono previste né fissate sedute vaccinali
straordinarie come invece riportato da alcuni siti di informazione e testate giornalistiche regionali nel
pomeriggio odierno.

Continua a leggere

Attualità

Covid. Il bollettino della Campania

Pubblicato

il

Sono 110 i nuovi casi di Coronavirus che si sono registrati in Campania nelle ultime 24 ore, a fronte di 8.386 tamponi molecolari analizzati (a cui si aggiungono 6.104 tamponi antigenici): dei nuovi casi, 70 sono asintomatici, mentre 40 hanno invece mostrato sintomi; questi i dati relativi all’andamento della pandemia di Coronavirus in Campania, secondo i dati aggiornati a oggi, mercoledì 23 giugno, e diramati come di consueto nel bollettino dell’Unità di Crisi regionale. Stando al rapporto tra tamponi risultati positivi su quelli analizzati, oggi il tasso di incidenza si attesta all’1,31%. In Campania, nelle ultime 24 ore, si sono registrati purtroppo anche 2 nuovi decessi: nessuno di loro si riferisce però alle ultime 48 ore, ma si è verificato in precedenza ed è stato registrato soltanto ieri.

Continua a leggere

Attualità

Allerta meteo al Sud-Italia: in arrivo caldo torrido e tempeste di sabbia dal Sahara

Pubblicato

il

Il potente anticiclone africano, che nel corso dei prossimi giorni, interesserà gran parte delle Regioni Centro-Meridionali, porterà con sé, oltre ad un sostanziale aumento delle temperature, anche delle vere e proprie tempeste di sabbia. In particolare, tra giovedì e venerdì, locali fenomeni potrebbero riguardare Sardegna, Lazio, Molise, Campania, Puglia e Basilicata. Tuttavia, si tratterà di fenomeni più o meno brevi, capaci però di raccogliere la sabbia in sospensione e depositarla successivamente al suolo.

Pertanto, il mix di polvere sahariana, caldo intenso, umidità e copertura medio-alta, renderà il clima afoso, in particolare al primo mattino e nel corso del tardo pomeriggio-sera. La nuvolosità e la polvere in sospensione, fungerà da tappo, inibendo la dispersione del calore, che resterà così intrappolato nei bassi strati acuendo la sensazione di calore.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante