Resta sintonizzato

Attualità

Concorso Ripam Campania riparte: le prove 8-10 giugno. Sito Formez in tilt

Pubblicato

il

Riparte il mega-concorso Ripam della Regione Campania 2019 per 3mila assunzioni, dopo 2 mesi di stop per il Coronavirus. Le prime prove tra l’8 e il 10 giugno per diversi profili. A comunicarlo è il Formez Ripam, che sta organizzando la procedura di selezione per conto di Palazzo Santa Lucia: “Si inizia con lo sblocco delle prove suppletive per i profili TCD, 8 giugno, AMD 9 giugno, TCC 10 giugno”. Una notizia molto attesa da migliaia di candidati.

Dopo le prove, devono adesso iniziare i tirocini, bloccati anche questi per il Covid. A causaprobabilmente del numero elevato di accessi, il sito del Formez stamattina è crashato. Le prove precedenti si erano svolte nel mese di febbraio. La pandemia di Coronavirus ha fermato anche l’iter di espletamento del concorso. Il concorso, che mette in palio 2.175 posti di lavoro a tempo indeterminato negli enti regionali della Campania, era stato rimandato a data da destinarsi. Le prove scritte per entrambe le categorie si sono concluse il 5 marzo scorso, pochi giorni prima che il governo dichiarasse il lockdown per cercare di fermare la diffusione del Coronavirus e, mentre da poche ore siamo entrati nella Fase 2 dell’emergenza, con la stragrande maggioranza delle attività che sono ricominciate, del concorsone non c’è ancora traccia. I circa tremila vincitori, risultati idonei dopo preselettive e prove scritte, ora attendono di poter cominciare i tirocini formativi di 6 mesi, ultimo step dell’iter selettivo che precede le assunzioni vere e proprie. Una notizia che in molti aspettavano da tempo.

 

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Si introducono abusivamente a bordo di uno yacht, consumando cibo e bevande: due giovani nei guai

Pubblicato

il

Nella mattinata di ieri, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, sono intervenuti al molo Luise in via Mergellina, per la segnalazione di alcune persone che si erano introdotte abusivamente a bordo di uno yacht. I poliziotti, una volta giunti sul posto, sono stati avvicinati dal capitano dell’imbarcazione il quale, ha riferito di alcuni ragazzi saliti a bordo senza permesso e che hanno anche consumato cibi e bevande, lasciando briciole, cenere e mozziconi di sigarette a prua, danneggiando inoltre, in vari punti, la zona del tetto. Tuttavia, grazie alle informazioni fornitegli, gli agenti, sono riusciti a rintracciare due giovani romani di 17 e 20 anni, già noti alle forze dell’ordine, che li hanno denunciati per violazione di domicilio.

Continua a leggere

Attualità

Napoli, scippo a Corso Umberto: due giovani rubano il cellulare ad una ragazza

Pubblicato

il

Nella serata di ieri, i Falchi della Squadra Mobile di Napoli, nel transitare in Corso Umberto, hanno sorpreso due giovani a bordo di uno scooter, mentre rubavano un cellulare dalle mani di una ragazza, dandosi poi alla fuga. Da qui, l’inseguimento, che ha visto i poliziotti riuscire a bloccarli in via Pietro Colletta, trovandoli in possesso del telefonino appena scippato. Pertanto, i due, entrambi napoletani di 18 anni, sono stati arrestati per furto con strappo e sanzionati per mancato utilizzo del casco protettivo; inoltre, il conducente, è stato sanzionato per guida senza patente poiché mai conseguita e il motociclo, è stato sequestrato.

Continua a leggere

Attualità

Grecia, violenta scossa di terremoto 6.1 sull’isola di Creta: almeno un morto

Pubblicato

il

Una violenta scossa di terremoto di magnitudo 6.1 della scala Richter, è stata registrata sull’isola di Creta, in Grecia. Il sisma, è avvenuto intorno alle 8 di questa mattina e ha portato con sé una vittima. Si tratta di un operaio che stava lavorando all’interno di una chiesa, il cui tetto è crollato dopo la scossa. Sul posto, è arrivato il Ministro della Protezione Civile Christos Stylianidis, insieme ai Vigili del Fuoco che, hanno definito la situazione come ‘molto difficile’, visto che ci sono altre tre persone rimaste intrappolate all’interno delle loro case.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante