Anche i lavoratori con un contratto occasionale, i lavoratori incaricati di vendite a domicilio e gli stagionali di settori diversi da turismo e stabilimenti termali potranno chiedere all’Inps il bonus di 600 euro.

Lo ha sottolineato il ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo, su Facebook. Ecco il post del ministro:

“Nelle scorse settimane, con un apposito Decreto a mia firma, sono stati destinati 220 milioni di euro ai:

 lavoratori dipendenti stagionali appartenenti a settori diversi da quelli del turismo e degli stabilimenti termali;

 lavoratori intermittenti;

 lavoratori con contratto di lavoro autonomo o occasionale;

lavoratori incaricati alle vendite a domicilio.

Categorie che, in conseguenza dell’emergenza Coronavirus, hanno cessato, ridotto o  sospeso la loro attività o il loro rapporto di lavoro. Collegandosi al sito dell’INPS (https://www.inps.it/nuovoportaleinps/home.htm) ed entrando nel servizio “Indennità 600 euro”, tutti questi lavoratori possono ora richiedere il bonus per i mesi di marzo, aprile e maggio, introdotto dal decreto Cura Italia e prorogato con il Decreto Rilancio. Fatta la domanda, i tre mesi verranno erogati loro in un’unica soluzione. Il mio impegno e quello di tutto il Governo per aiutare chi ha più risentito delle difficoltà economiche causate dal Covid-19 resta costante.” Ha spiegato il ministro del Lavoro.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.