Resta sintonizzato

Attualità

Bambino di 6 anni inciampa in una fogna e muore annegato

Pubblicato

il

Il bambino di 6 anni stava camminando con ai piedi le infradito della sorella ma è inciampato in una fogna ed è morto annegato.

Beniamin Osipciuc, 6 anni, è scomparso martedì scorso nella piccola città di Hincesti, in Moldavia. Stava per sedersi su una tazza sopra la latrina vicino casa sua quando è inciampato scivolando dentro la fognatura.

Al momento dell’incidente il bambino era solo in casa con la sorella di 14 anni ed il fratello di 9. Il bimbo aveva preso le ciabatte della sorella, che però erano troppo grandi per lui, motivo per cui riusciva a camminarci a fatica. Senza dire nulla si era allontanato per andare in bagno, ma quando non lo hanno visto tornare si sono allarmati e ne hanno denunciato la scomparsa.

Il bambino è stato cercato dalla polizia e dai volontari per due giorni. Poi le ricerche si sono concentrate in prossimità dell’abitazione ed è stato in quel momento che hanno controllato nel bagno scoprendo il cadavere del piccolo. Le analisi sul corpo non hanno evidenziato segni di violenza, quindi il caso è stato sin da subito trattato come incidente: le autorità ritengono che Beniamin sia scivolato dal water per finire nella latrina.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Asl Napoli 1. Continua a ritmo serrato le vaccinazioni per i senza fissa dimora

Pubblicato

il

In merito alle notizie che riferiscono dell’avvio di una campagna vaccinale anti Covid per i senza
fissa dimora (nel caso di specie presso il Real Albergo dei Poveri) la direzione generale dell’ASL
Napoli 1 Centro precisa che la campagna vaccinale per i senza fissa dimora ha già avuto avvio il 6
giugno come auspicato dal piano vaccinale messo in campo dalla Regione Campania. Per procedere
ad individuare le singole persone e procedere alle vaccinazioni, l’ASL Napoli 1 Centro si avvale della
preziosa collaborazione delle principali associazioni di volontariato attive sul territorio. La campagna
vaccinale dei senza fissa dimora sta andando avanti a ritmo serrato e procederà nei prossimi giorni
nei centri vaccinali dell’ASL Napoli 1 Centro o comunque in strutture che saranno ritenute idonee
dalla direzione generale. E’ bene chiarire che ad oggi non sono previste né fissate sedute vaccinali
straordinarie come invece riportato da alcuni siti di informazione e testate giornalistiche regionali nel
pomeriggio odierno.

Continua a leggere

Attualità

Covid. Il bollettino della Campania

Pubblicato

il

Sono 110 i nuovi casi di Coronavirus che si sono registrati in Campania nelle ultime 24 ore, a fronte di 8.386 tamponi molecolari analizzati (a cui si aggiungono 6.104 tamponi antigenici): dei nuovi casi, 70 sono asintomatici, mentre 40 hanno invece mostrato sintomi; questi i dati relativi all’andamento della pandemia di Coronavirus in Campania, secondo i dati aggiornati a oggi, mercoledì 23 giugno, e diramati come di consueto nel bollettino dell’Unità di Crisi regionale. Stando al rapporto tra tamponi risultati positivi su quelli analizzati, oggi il tasso di incidenza si attesta all’1,31%. In Campania, nelle ultime 24 ore, si sono registrati purtroppo anche 2 nuovi decessi: nessuno di loro si riferisce però alle ultime 48 ore, ma si è verificato in precedenza ed è stato registrato soltanto ieri.

Continua a leggere

Attualità

Allerta meteo al Sud-Italia: in arrivo caldo torrido e tempeste di sabbia dal Sahara

Pubblicato

il

Il potente anticiclone africano, che nel corso dei prossimi giorni, interesserà gran parte delle Regioni Centro-Meridionali, porterà con sé, oltre ad un sostanziale aumento delle temperature, anche delle vere e proprie tempeste di sabbia. In particolare, tra giovedì e venerdì, locali fenomeni potrebbero riguardare Sardegna, Lazio, Molise, Campania, Puglia e Basilicata. Tuttavia, si tratterà di fenomeni più o meno brevi, capaci però di raccogliere la sabbia in sospensione e depositarla successivamente al suolo.

Pertanto, il mix di polvere sahariana, caldo intenso, umidità e copertura medio-alta, renderà il clima afoso, in particolare al primo mattino e nel corso del tardo pomeriggio-sera. La nuvolosità e la polvere in sospensione, fungerà da tappo, inibendo la dispersione del calore, che resterà così intrappolato nei bassi strati acuendo la sensazione di calore.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante