Una nota palestra di Casoria, in provincia di Napoli, ha annunciato la sua chiusura a partire dal 4 giugno: nonostante le numerose precauzioni post-covid prese c’è stato tra gli utenti un caso di Coronavirus.

Sono state utilizzate visiere, guanti e plexiglass, gli attrezzi sono stati sanificati ad ogni turno di 50 minuti e sono state sempre mantenute le distanze. Ma non è stato possibile evitare il contagio. La persona colpita dal virus era infatti asintomatica e si è così allenata nella struttura. Anche la misurazione avvenuta al termoscanner si è rivelata inutile.

I proprietari del Club hanno tranquillizzato i clienti tramite un video diffuso sui social. Hanno inoltre provveduto a comunicare all’Asl le persone entrate in contatto con il contagiato.

Ciò è stato possibile grazie ad un App, utilizzata dagli utenti della palestra, sulla quale bisogna prenotarsi prima di accedere alla struttura ed allenarsi. Hanno così accertato che il soggetto asintomatico si è recato nel club alle prime ore del mattino ed in un corso di gruppo pomeridiano.

Le persone che sono entrate in contatto con il soggetto asintomatico verranno così contattate dall’Asl e faranno il tampone per verificare se sono o meno positive. Nel video vengono rassicurati i clienti dicendo che queste sono le procedure da rispettare e che l’Asl, viste le precauzioni prese dalla struttura, ha precisato che il contagio dovrebbe essere improbabile.

Per l’incolumità dello staff e dei clienti la struttura resterà chiusa dal 4 giugno fino al giorno in cui sarà effettuato l’ultimo tampone negativo. La struttura sarà inoltre interamente sanificata ed igienizzata.

Appena sarà possibile la riapertura, verrà comunicata sui social.

 

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.