MINFORMO.COM AMPLIA I SUOI SERVZI PER I LETTORI, CON LA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA segnalazioni@minformo.com 

Nel panorama dei mezzi di informazione a nord di Napoli, minformo.com si sta caratterizzando per la libertà ed il rigore che mette nel trattare la cronaca di territori difficili e complicati, molti dei quali amministrati da Commissioni prefettizie.

Minformo.com assicura la libertà di garantire l’espressione del dissenso là dove la maggior parte dei mezzi di informazione subisce il “fascino” delle commissioni straordinarie e tace, per poi ringalluzzirsi al primo malcapitato sindaco eletto.

Ormai è storia: appena arriva una Commissione prefettizia, i cittadini, i “politici”, i giornalisti (tranne le solite ammirabili eccezioni) tacciono, non protestano, non segnalano, non scrivono alle Autorità nè si rivolgono ai capibastone dei vari partiti. Appena arriva un sindaco, tutti si trasformano in leoni da tastiera con la pretesa di voler risolvere annosi problemi nei primi 100 giorni, mentre quelli che hanno perso le elezioni ricorrono a interrogazioni parlamentari, manifesti e sit-in pur di abbattere il neo eletto.

Minformo.com verifica sempre con assoluto rigore le fonti: fare cronaca e orientare opinioni impone la correttezza formale e sostanziale, quella del vero giornalismo voluto dall’art. 21 della Costituzione e non della propaganda mascherata da informazione. Solo così si può continuare a garantire la partecipazione e la democrazia in un’area ad alta densità di devianza camorristica e la possibilità di “controllare” l’operato delle amministrazioni.

Proprio perché queste caratteristiche rappresentano il sale del giornalismo, minformo.com mette a disposizione dei lettori la possibilità di far arrivare la loro voce direttamente alla redazione con la casella segnalazioni@minformo.com, invitando chiunque abbia qualcosa da segnalare a inviare una mail raccontando il “fatto”, il problema, la difficoltà.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.