Resta sintonizzato

Attualità

Tra gli effetti collaterali del Coronavirus la diffusione di malattie infettive

Pubblicato

il

La diffusione del Coronavirus ha favorito anche il diffondersi di altre malattie quali morbillo, colera ed un ceppo mutato della poliomelite.

E’ stato il New York Times a parlare degli effetti collaterali del Covid-19 ed a spiegare quali sono i motivi della diffusione delle altre malattie.

Senza alcun dubbio la chiusura degli ambulatori con il lockdown ha portato alla sospensione di campagne di vaccinazione, quindi alcune fasce di popolazione sono rimaste scoperte.

La carenza di distribuzione di farmaci ha poi portato anche a una diminuzione delle dosi di vaccini, motivo per cui altri non hanno potuto fare i richiami. Le stesse campagne di vaccinazioni sono state sospese visto l’impegno del personale medico su altri fronti.

Il risultato di tutto ciò è stato un incremento della diffusione delle infezioni di colera in Camerun, Mozambico, Bangladesh, Yemen e Sud Sudan; la nascita di focolai di difterite in Nepal, Pakistan e Bangladesh e  la diffusione di un ceppo mutato del virus della poliomielite in decine di Paesi, mentre in Congo è emerso un nuovo focolaio di Ebola.

In Europa si è visto un nuovo aumento dei casi di morbillo. Resta quindi il consiglio principale, da parte dell’Oms, di fare prevenzione e vaccinazione.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Attualità

Giugliano, evade dai domiciliari per protestare con i detenuti: arrestata e scarcerata nel giro di poche ore

Pubblicato

il

Ha violato i domiciliari per partecipare ad una protesta in favore dei diritti dei detenuti, ma è stata arrestata e poi rimessa subito in libertà. Questa è la storia di Rita Pirozzi, giovane di Giugliano, accusata di aver commesso una serie di rapine ai danni di varie gioiellerie in tutta Italia, in particolare tra Avezzano, Cerignola e Follonica, che le hanno fruttato un bottino di oltre 300 mila euro.

Tuttavia, nonostante fosse costretta ai domiciliari, ha comunque preso parte alla protesta organizzata dai detenuti, all’esterno del carcere di Secondigliano. Pertanto, dopo essere stata scoperta, è stata arrestata e trasferita presso il carcere di Pozzuoli. Ad ogni modo, la ragazza è stata poi scarcerata poco dopo e associata nuovamente ai domiciliari presso la sua abitazione di Giugliano.

Continua a leggere

Attualità

Blitz dei carabinieri nel Napoletano, rinvenuto arsenale informatico in cantina: nei guai 4 ragazzi

Pubblicato

il

Blitz dei carabinieri della Compagnia di Sant’Anastasia, che sono intervenuti in via Pomigliano a seguito di una segnalazione, secondo la quale vi erano delle persone sospette all’interno di un seminterrato.

In particolare, una volta giunti sul posto, gli agenti hanno sorpreso un 21enne di Siracusa già noto alle forze dell’ordine, con 3 incensurati di 27, 20 e 17 anni, residenti tra Portici ed Ercolano, trafficare con un vero e proprio arsenale informatico. Infatti, sono stati rinvenuti 420 smartphone, 2009 Sim card di diversi gestori telefonici, 13 Pc, 54 carte di credito e debito, la somma contante di 2280 euro, 7 patenti di guida contraffatte, 6 codici fiscali risultati anch’essi contraffatti, 127 contratti per l’attivazione del sistema pubblico identificazione digitale SPID e documentazione relativa all’identità d’inconsapevoli persone residenti su tutto il territorio nazionale.

Inoltre, dai primi accertamenti, è emerso che i 4 ragazzi proponevano la vendita di documenti d’identità contraffatti e schede telefoniche intestate ad altri, tramite un canale Telegram. Pertanto, l’intera area adibita a centrale informatica è stata sequestrata, mentre i 4 denunciati per associazione a delinquere finalizzata alla produzione e vendita di documenti falsi.

Continua a leggere

Attualità

Napoli, il sindaco Manfredi annuncia: “Avviate le pratiche per la cittadinanza onoraria di Mertens”

Pubblicato

il

Sono stati nove anni indimenticabili, quelli trascorsi all’ombra del Vesuvio per Dries Mertens, nei quali il calciatore belga ha battuto record su record, diventando il miglior marcatore della storia del Napoli, ed entrando di diritto nel cuore dei tifosi partenopei.

Tuttavia, la sua storia d’amore con gli azzurri, si è infranta davanti all’offerta di rinnovo del presidente De Laurentiis, ritenuta inadeguata dall’entourage del belga. Pertanto, l’attaccante, ci ha tenuto a salutare la città con un messaggio strappalacrime, nel quale ‘Ciro’ ha voluto ringraziare tifosi e compagni di squadra, mostrandosi in un video con il figlio in braccio.

Tale messaggio non ha lasciato indifferente nemmeno il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi, il quale ha annunciato di aver avviato le pratiche per il conferimento della cittadinanza onoraria a Mertens. Ecco le parole di Manfredi:

“Ho avuto moltissime sollecitazioni sia dal Consiglio comunale che da moltissimi cittadini, tutti colpiti dal legame di Mertens con la città, testimoniato anche dalla sua volontà di mantenere casa a Napoli. Noi avvieremo il processo per il conferimento della cittadinanza onoraria, perché mi sembra non solo opportuno, ma anche un riconoscimento ad un nostro concittadino che ha dato tanto dal punto di vista sportivo e anche tanto alla città, e mi auguro che continuerà a farlo”.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante