Brutto omicidio in strada, nella periferia di Roma. Il fatto è accaduto nella notte in Largo del Badile. La vittima è un tunisino di 33 anni che è stato colpito con varie coltellate all’addome e alla testa durante una lite.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia Montesacro e del Nucleo investigativo di Roma. Ci sarebbe anche un sospettato, pare sia un albanese trentenne con precedenti penali, la cui posizione è ora al vaglio degli inquirenti. Lo riporta Leggo.

Nella notte, i carabinieri hanno sottoposto a fermo un albanese di 41 anni, incensurato, con l’accusa di omicidio aggravato per il delitto avvenuto ieri sera in largo del Badile.

Erano le 23 di ieri, quando l’uomo, al culmine di una discussione per futili motivi con un suo conoscente, un tunisino di 33 anni, già conosciuto alle forze dell’ordine, lo avrebbe colpito più volte, con un’arma da taglio, causandogli ferite letali al torace e alla testa. Subito dopo l’omicidio, il 41enne si sarebbe dileguato.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.