Nei cosiddetti Palazzi Cirio a Mondragone (Caserta), dove due giorni fa è emerso un focolaio che ha visto coinvolti diversi membri della comunità bulgara presente nell’area, sono stati somministrati circa 582 tamponi, di cui 25 positivi.

Tra i 25 c’è anche un’ italiana. La palazzina come vi abbiamo detto (clicca qui per leggere) è stata circondata dai militari e dai socio-sanitari, attualmente gli unici che possono entrare ed uscire da quella zona.

Il blocco prevede la chiusura di quattro edifici di quella zona, che ospitano circa 700 persone, la maggior parte rumeni e bulgari.

Dovranno essere esaminati altri 63 tamponi. Nel frattempo è panico generale nella provincia casertana.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.