ARZANO – Ben tre responsabili, lautamente pagati dal Comune di Arzano, non vedono quello che succede in città.

Il responsabile dell’ufficio urbanistica, il sovra ordinato, il dirigente dell’area tecnica, tutti prescelti dalla Commissione straordinaria obbligata a portare la legalità ad Arzano, lasciano deturpare persino la villa comunale da persone che spalancano finestre su un bene demaniale.

Incredibile a dirsi, ma purtroppo vero!

Alcuni abitanti delle case che si affacciano sulla villa comunale hanno utilizzato il lockdown per aprire pertugi e spalancare finestre con inferriate policrome, coperture e condizionatori.

Secondo i calcoli le lungaggini per aprire di nuovo i cancelli della villa comunale sono serviti proprio a chi ha dovuto fare questi determinati lavori e portarli a compimento. Non vorremmo pensare che il tutto sia stato fatto premeditatamente per fare qualche favore a qualche amico.

A quando i ferri e le corde per stendere il bucato? Ormai, l’incredibile è norma!

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.