Dopo che la Corte di Cassazione ha rigettato il ricorso dei suoi difensori, Graziano Mesina è irreperibile.

I carabinieri hanno avuto una spiacevole sorpresa quando si sono presentati alla sua abitazione ad Orgosolo per condurlo in carcere, ma non l’hanno trovato.

Mesina era stato scarcerato per decorrenza dei termini dopo la condanna in appello per associazione a delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti. L’ex bandito della primula rossa ora è ricercato e dovrà poi scontare la condanna (ormai è definitiva) di 30 anni.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.