AFRAGOLA – Finalmente i cittadini afragolesi ma soprattutto i tifosi afragolesi avranno il loro stadio comunale ristrutturato grazie alla deliberazione regionale dei fondi per la riqualificazione in occasione delle Universiadi. Ad Afragola vanno quindi un milione e trecentomila per la riqualificazione dello stadio Moccia, un iter procedurale che ha di fatto trovato l’epilogo a distanza di un anno dalle Universiadi a causa delle numerose autorizzazioni da ricevere e burocrazia varia.

Finalmente ci sono i soldi, adesso bisogna solo avviare l’iter burocratico per indire il bando di gara per l’assegnazione dei lavori. L’attenzione è stata rivolta, specialmente nella fase post covid, dall’assesore Cristina Acri che ha temuto che la Regione, una volta ricevuto l’incarico direttamente dall’ARU potesse distrarre i fondi per qualche emergenza post covid. Così davanti ai nostri taccuini: “Qualcuno ha sempre sostenuto che non siamo stati in grado di utilizzare i fondi Universiadi, che in realtà non sono mai stati attribuiti al comune di Afragola. Vi era solo un progetto approvato, inviato all’Aru, e poi successivamente questa ultima ha esaurito la sua funzione è passato tutto nelle mani della regione. C’è stato l’avvento del Covid, e non era scontato che il finanziamento venisse confermato e deliberato. Proprio per il timore che magari i fondi del finanziamento Moccia venissero poi di fatto destinati a fronteggiare altre emergenze post Covid, durante la pandemia e grazie al vicepresidente del Consiglio regionale Tommaso Casillo sono riuscita a contattare e fare video conferenze con il dirigente regionale del settore, riuscendo ad ottenere non solo una rimodulazione del cronoprogramma dei lavori del campo C, ma anche l’impegno di ammettere Afragola al finanziamento per il campo Moccia. Il dirigente ha infatti inviato alla regione una nota in cui si sottolineava l’importanza ancora attuale dei lavori. Quotidianamente mi sono interfacciata con il funzionario regionale Andreoli, al quale porgo un sentito ringraziamento perché in maniera fattiva e alacremente ha posto in essere tutti gli atti di sua competenza per il raggiungimento dell’obiettivo!

Non ho mai proferito parola sul mio operato – continua l’assessore – subendo anche attacchi, perché non mi piace parlare se poi le parole non sono accompagnate ai fatti. Oggi ho in mano un fatto. Ora spetta ai dirigenti la parte gestionale e procedurale. La politica e il gruppo Campania libera ha assolto il proprio compito, il suo impegno: portare ad Afragola il finanziamento di € 1.300.000. Restituiremo a tutti gli afragolesi un complesso sportivo degno di una città di 64 mila abitanti, da troppo tempo negato. Un risultato che condivido con tutti i miei concittadini. Un ringraziamento particolare poi va ai miei consiglieri Antonio Boemio e Francesco Castaldo mi hanno sempre supportato in questo fase così delicata dove ammetto che ci sono stati momenti di scoramento, ed infine al Presidente De Luca che dopo le Universiadi ha ancora investito nello sport, importantissimo strumento di aggregazione ed integrazione sociale”.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.