Il Ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina, in un’intervista a TV2000, ha parlato della ripresa della scuola e di tutte le misure adottate dal Governo:

La scuola riprenderà il 1 settembre (solo per gli studenti che devono recuperare o potenziare gli apprendimenti ndr). Abbiamo lavorato seguendo il principio di prudenza e sulla base dei documenti sappiamo che dobbiamo mantenere il metro di distanza statico tra studente e studente mentre se facciamo riferimento alla distanza tra cattedra e banchi la distanza è di due metri. Stiamo lavorando con tutti gli attori all’interno dei tavoli regionali per una scuola in presenza e sicurezza. 

Test sierologici? Sarà il commissario Arcuri a gestire il bando di gara sia per i test sierologici che per i banchi. Questo ci permette di velocizzare le procedure. I test sierologici sono su base volontaria, tante persone del mondo della scuola ce li hanno chiesti ma sono su base assolutamente volontaria. 

Il Comitato tecnico-scientifico e il ministero hanno stabilito che la misurazione della temperatura viene fatta a casa. Se i ragazzi avranno 37,5 gradi non potranno essere portati a scuola.

Non vogliamo smembrare le classi. Ma classi da 30-35 persone sono troppo numerose. Ci sarà spazio per tutti: stiamo lavorando per adeguare al meglio gli spazi già esistenti. Stiamo guardando ad edifici dismessi e ad altri locali: cinema, teatri, musei. Gli arredi ci aiuteranno tanto: pensare a banchi singoli rispetto ai banchi enormi e vetusti, ci permetteranno di acquistare spazio.

I ragazzi dai 14 ai 18 anni avranno la possibilità anche di una didattica innovativa ma la didattica sarà per tutti in presenza. Per settembre mi sento di rassicurare i genitori, l’obiettivo è quello dj riportare tutti a scuola, stiamo lavorando notte e giorno per questo obiettivo“.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.