Resta sintonizzato

Meteo

Meteo. Nubifragi in atto in alcune regioni, ma la situazione peggiorerà

Pubblicato

il

Il meteo ha subito in queste ore un deciso peggioramento. Un furioso blitz di temporali sta colpendo alcune aree del Nord, soprattutto la Lombardia dove si segnalano fin dal primo mattino forti disagi, specie nell’area Nord di Milano, a causa di intensi nubifragi e conseguenti allagamenti.

Altri temporali sono in corso sul nord del piacentino, sul bresciano e su molti tratti del comparto alpino e prealpino centro-orientale. Il resto del Nord sta vivendo una situazione d’attesa, ma il peggio arriverà nelle prossime ore.

L’evoluzione vedrà una maggiore estensione dei fenomeni temporaleschi anche al resto delle regioni settentrionali specie tra Lombardia, basso Piemonte, Emilia Romagna e a seguire su tutto il Triveneto.

Nelle prime ore del pomeriggio alcuni rovesci temporaleschi si spingeranno inoltre verso le zone del Centro specie su alta Toscana, Marche, Umbria e fino ad alcuni tratti dell’Abruzzo in particolare le aree appenniniche.

Attenzione al contrasto tra il caldo-umido preesistente e l’aria più fresca attesa in quota, un mix davvero esplosivo capace di generare importanti celle temporalesche accompagnate da violenti colpi di vento, intensi nubifragi e locali grandinate di grosse dimensioni.

Sulla base dei fenomeni previsti, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso per la giornata di Venerdì 24 Luglio allerta arancione su Emilia-Romagna e sulla Lombardia per rischio temporali.

Allerta gialla per rischio idraulico e idrogeologico su Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Marche, Piemonte, bacini settentrionali della Toscana, Trento, Umbria, Veneto e sul resto della Lombardia.

Le temperature saranno in linea con le medie stagionali ed oscilleranno intono ai 30 gradi.

Sabato 25 luglio in Campania, come indicato da Meteo.it, al mattino ci saranno un po’ di nubi fra rilievi. Maggiori schiarite altrove. Temperature minime stazionarie. Nel pomeriggio tempo soleggiato sulle coste campane. Nubi altrove con possibili isolati rovesci o temporali sui rilievi campani. Temperature massime stazionarie o in leggero calo, con punte fino a 33-34 gradi. Venti a tratti moderati di maestrale. Mari poco mossi.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Meteo

Temporali e raffiche di vento in Campania: scatta l’allerta meteo

Pubblicato

il

La protezione civile della Regione Campania ha emanato un avviso di allerta meteo con criticità idrogeologica di colore Giallo per piogge e temporali dalle 12 di domani, domenica 18 aprile, alle 12 di lunedì 19 aprile su tutte le zone, ad esclusione della 4 (Alta Irpinia e Sannio) e della 7 (Tanagro).

Si prevedono locali rovesci e temporali che, in alcuni punti, potrebbero essere anche intensi. Le precipitazioni saranno accompagnate da raffiche di vento. Sono possibili, inoltre, fulmini e grandine. I fenomeni temporaleschi saranno caratterizzati da rapidità di evoluzione. Tra le conseguenze derivanti dal quadro meteo previsto, la protezione civile regionale evidenzia, tra l’altro, possibili fenomeni franosi e caduta massi anche in assenza di precipitazioni. A causa delle raffiche di vento, inoltre, saranno possibili danni alle coperture e alle strutture provvisorie nonché la possibile caduta di rami o alberi.

I possibili rischi di carattere idrogeologico connessi ai temporali, oltre a frane e caduta massi, sono: Ruscellamenti superficiali con possibili fenomeni di trasporto di materiale; Innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua minori, con inondazioni delle aree limitrofe, anche per effetto di criticità locali (tratti tombati, restringimenti, ecc); Possibili allagamenti di locali interrati e di quelli a pian terreno; Scorrimento superficiale delle acque nelle sedi stradali e possibili fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche con tracimazione e coinvolgimento delle aree urbane depresse; Possibile caduta massi ed occasionali fenomeni franosi, anche in assenza di precipitazioni.​

La Protezione civile della Regione Campania raccomanda alle autorità competenti di porre in essere tutte le misure atte a mitigare, contrastare e prevenire i fenomeni attesi in ordine al possibile dissesto idrogeologico e di attivare il monitoraggio del verde publico e delle strutture esposte alle sollecitazioni dei venti.

Zone interessate:

Zona 1: Piana campana, Napoli, Isole, Area Vesuviana

Zona 2: Alto Volturno e Matese

Zona 3: Penisola sorrentino-amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini

Zona 5: Tusciano e Alto Sele

Zona 6: Piana Sele e Alto Cilento

Zona 8: Basso Cilento.

Continua a leggere

Ambiente

Maltempo. Allerta Meteo in Campania: tornano i temporali

Pubblicato

il

La Protezione Civile della regione Campania ha emanato un avviso di allerta meteo con criticità idrogeologica di colore Giallo per piogge e temporali valevole dalla mezzanotte di oggi, lunedì 12 aprile, fino alle 12 di domani, martedì 13 aprile.

Le zone interessate sono: Piana Campana, Napoli, Isole, Area Vesuviana, Alto Volturno e Matese, Penisola Sorrentino-Amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini. 

Si prevedono locali rovesci e temporali, anche intensi. Possibili raffiche di vento nei temporali. I fenomeni temporaleschi saranno caratterizzati da una incertezza previsionale e rapidità di evoluzione.

Si prevedono anche fulmini e grandine. A causa delle raffiche di vento la Protezione civile segnala, tra le conseguenze derivanti dal quadro meteo previsto, anche possibili danni alle coperture e strutture provvisorie nonché la possibile caduta di rami o alberi.

Tra i principali scenari di impatto al suolo si evidenziano, tra l’altro, possibili fenomeni franosi e caduta massi anche in assenza di precipitazioni.

Possibili anche, tra i fenomeni connessi al rischio idrogeologico per temporali di livello Giallo: ruscellamenti superficiali con possibili fenomeni di trasporto di materiale; innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua, con inondazioni delle aree limitrofe, anche per effetto di criticità locali (tratti tombati, restringimenti, ecc); possibili allagamenti di locali interrati e di quelli posti a pian terreno; scorrimento superficiale delle acque nelle sedi stradali e possibili fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche, con tracimazione e coinvolgimento delle aree urbane depresse particolarmente fragili, per effetto della saturazione dei suoli, anche in assenza di precipitazioni.

La Protezione civile della Regione Campania raccomanda alle autorità competenti di porre in essere tutte le misure atte a mitigare, contrastare e prevenire i fenomeni attesi in ordine al possibile dissesto idrogeologico e di attivare il monitoraggio del verde pubblico e delle strutture esposte alle sollecitazioni dei venti. 

Continua a leggere

Meteo

Campania, primavera in pausa. Tornano neve e gelo nella notte: la situazione

Pubblicato

il

Un’ondata di gelo ha colpito la Campania in queste ultime ore, in particolare in Irpinia. Infatti, sono scesi nella notte candidi fiocchi di neve ad imbiancare le vette del Partenio e i tetti delle case. Le temperature in Campania tenderanno a diminuire nei prossimi giorni, con le minime che nella giornata odierna e in quella di domani, si attesteranno tra i 2 e gli 0 gradi, con possibili nevicate sopra i 500 metri.

Tuttavia, durante la giornata di oggi, la temperatura massima registrata sarà di 12.4 gradi centigradi, con le minime che toccheranno l’1.3 gradi centigradi. I venti proverranno da Nord-Est e saranno tesi al mattino e moderati al pomeriggio.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante