Resta sintonizzato

Attualità

Paura in Costiera. Frana improvvisamente un costone a picco sul mare

Pubblicato

il

Il cedimento di un costone a picco sul mare ha provocato non poca paura tra i bagnanti che quest’oggi hanno cercato refrigerio lungo la Costiera Amalfitana.

La frana si è verificata in località Laurito, nella zona tra Positano e Praiano. Erano le 11.30 circa quando vari massi di grosse dimensioni si sono staccati dalla parete rocciosa finendo direttamente a mare.

Si è subito innalzata una vasta coltre di fumo che ha attirato l’attenzione dei bagnanti di Praiano e di Positano che hanno capito subito che qualcosa non andava.

Sul posto si sono recati le forze dell’ordine e i Vigili del Fuoco del distaccamento di Maiori. Dalle prime notizie sembrerebbe che non ci siano persone coinvolte, fortunatamente al momento del crollo non c’erano barche al di sotto.

Una notevole quantità di materiale roccioso si è staccato da una parete a strapiombo sul mare. Il distacco, conseguenza del naturale fenomeno erosivo, è avvenuto in una parte di costa ostica, impervia e inaccessibile.

I distacchi sembrano non essersi ancora fermati dal primo crollo avvenuto alle 11.30 e sul posto la Guardia Costiera continua ad assicurare la distanza di sicurezza dalla costa per tutti i natanti. L’area era stata interdetta già dal 2013 con apposita ordinanza della Capitaneria di Porto di Salerno.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Nascondeva in una sacca il materiale che aveva rubato in un box: arrestato

Pubblicato

il

Nel pomeriggio di ieri, gli agenti del Commissariato di Castellammare di Stabia, hanno notato un uomo in Viale Europa, mentre portava con sé una grossa sacca e delle canne da pesca, che alla loro vista, ha tentato di allontanarsi. A quel punto, i poliziotti, lo hanno raggiunto e poi bloccato, rinvenendo nella sacca 5 bottiglie di vino, diversi accessori per aspirapolvere e arnesi atti allo scasso. Inoltre, è stato accertato che l’uomo, poco prima, aveva aperto le serrature di due box in via Michele Esposito, dove aveva rubato il materiale di cui era in possesso.

Pertanto, Modesto La Mura, 43 enne del posto con precedenti di Polizia, è stato arrestato per furto aggravato.


Continua a leggere

Attualità

Napoli, rinvenuta droga in un garage: 37 enne in manette

Pubblicato

il

Gli agenti del Commissariato San Carlo Arena, durante un servizio di contrasto avvenuto nel pomeriggio di ieri, hanno effettuato un controllo in un garage di via Michele Guadagno, dove hanno rinvenuto 5 cilindretti di hashish del peso di 816 grammi circa. Cristian Chiarotti, 37 enne napoletano con precedenti di Polizia, è stato arrestato per spaccio di sostanza stupefacente.


Continua a leggere

Attualità

La proposta di Biden. Tra poco al Summit a Porto si discuterà dei vaccini

Pubblicato

il

Si sono espressi molti Leader mondiali, sulla proposta di Biden sul ritiro dei brevetti dei vaccini.

La scena mondiale si è divisa sulla proposta. In Europa soprattutto ci sono più opinioni discordanti. la Leader Tedesca Merkel è scettica sulla proposta mentre, altri come Putin si è complimentato con il Presidente degli USA.

Anche il direttore dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) Tedros Adhanom Ghebresius. Tedros ha parlato di «decisione storica» e ha riconosciuto «la saggezza e la leadership morale degli Usa al lavoro per superare la pandemia». Parole impensabili fino a pochi mesi fa, quando l’ex-presidente Trump aveva sostanzilamente ritirato gli Usa dall’Oms.

I manager delle società farmaceutiche. L’ad della Pfizer si è detto «per niente favorevole» alla moratoria sui brevetti, ritenuta una «promessa vuota»: «Non ci sono impianti nel mondo che possano produrre vaccini a mRna, al di là di quelli che possiamo costruire noi». «I governi continueranno a comprare le nostre dosi di vaccino per anni anche se i brevetti saranno sospesi» spiegano dall’altra azienda produttrice Moderna, in quanto le società concorrenti incontreranno molti ostacoli nel mettere a punto la produzione su larga scala. A Wall Street, i prezzi delle azioni delle due aziende dopo un crollo iniziale hanno recuperato terreno e già nel pomeriggio di ieri registravano cali tutto sommato contenuti entro l’1,5%.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante