L’emergenza epidemiologica da Covid-19 ha evidenziato la necessità di creare nuovi ospedali con nuovi posti di terapia intensiva.

Così in Campania sono stati creati diversi Covid Center.

Le forze dell’ordine indagano per chiarire la gestione degli appalti che hanno consentito di costruire gli ospedali modulari a Ponticelli, Caserta e Salerno.

In particolare gli inquirenti hanno perquisito l’abitazione e l’ufficio di Ciro Verdoliva, commissario dell’Asl Napoli, e gli hanno sequestrato lo smartphone.

Secondo le notizie riportate da Il Mattino, l’ipotesi di reato, formulata dal pm Mariella Di Mauro, è concorso in turbativa d’asta e frode in pubbliche forniture.

Le forze dell’ordine si stanno concentrando in particolare sulla gara regionale da 15,5 milioni di euro, che si è aggiudicata un’azienda di Padova, la quale ha poi costruito gli ospedali modulari nel parcheggio dell’ospedale del Mare a Ponticelli, a Caserta e a Salerno.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.