I resti trovati in un terreno a Mugnano apparterrebbero, molto probabilmente, a tre casi di lupare bianche.

Secondo Il Mattino la zona nella quale avviare le ricerche sarebbe stata individuata grazie alle dichiarazioni del pentito Cerrato.

I tre sarebbero stati uccisi e fatti scomparire nel 2009 e quasi sicuramente si tratta del boss Francesco Russo, del figlio Ciro e dell’autista Vincenzo Moscatelli.

Le indagini difensive sono state eseguite dall’avvocato Luigi Senese, difensore di Carmine Amato e Francesco Biancolella, e solo adesso, dopo undici anni, è stata individuata la possibile zona dove erano stati sepolti i corpi.

I due imputati, attendono intanto, il processo di secondo grado.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.