Resta sintonizzato

Politica

SCAFATI. Raffaele De Luca chiede le dimissioni di Salvati

Pubblicato

il

De Luca chiede le dimissioni di Salvati.

Una città fantasma, politici fantasmi, idee fantasma. L’ex assessore alla Cultura e Sport R. De Luca della amministrazione Bottoni lancia un grido d’allarme al primo cittadino Sindaco C. SALVATI:

Penso che dopo 12 mesi di amministrazione abbiamo un quadro chiaro della politica scafatese a palazzo Mayer, maggioranza sterile e opposizione da salotto.

Caro sindaco è arrivato il momento di decidere cosa fare da grandi, scuole da terzo mondo, presidi che danno le dimissioni come i tuoi assessori, consiglieri che cambiano casacca o ti ricattano politicamente per dividersi quel poco che è rimasto a discapito degli scafatesi. 

Ricordo che se guardiamo a 360 gradi i paesi che sono al confine negli ultimi 5 anni ci hanno superato di 30 anni, oggi si investe in quei comuni e non più a Scafati.

È arrivato il momento di dire alla tua amministrazione o si lavora per la città oppure si va a casa tutti, stai sereno, ti ricorderanno per chi ha avuto il coraggio di mandare a casa chi non ama la propria città ma solo agli interessi personali.

Chi amministra, chi è consigliere, è presente nella sua città fisicamente. Io da amministratore l’ho fatto, mi sono privato di vacanze per il bene della città, oggi li vediamo tutti sui social sdraiati a godersi il sole oppure una serata di ballo, neanche l’intelligenza di un viaggio di cultura.

Caso Regionali. 

Caro sindaco potevi anche suggerire a chi si è candidato alla Regione che certe candidature si conquistano con il duro lavoro politico non per non aver fatto nulla per la città, non è mirata a nessuno ma ci sono candidature di servizio e non per il bene della citta e questo è fallimento politico. Dovevi trovare il giusto equilibrio e alleanze per rappresentare Scafati alla Regione.

Cristoforo dimettiti e fai vedere che sei un vero uomo politico“.

Politica

Cdm, provvedimento contro il caro bollette il prossimo 20 gennaio

Pubblicato

il

ITALIA – Un provvedimento contro il caro bollette e un altro su ristori a settori economici colpiti dalla pandemia saranno all’ordine del giorno del prossimo Consiglio dei ministri, giovedì 20 gennaio.

Le misure contro il caro bollette, proposte dal Mite in una bozza presentata a Palazzo Chigi durante le feste, prevedono un contributo di solidarietà dalle società energetiche, tagli dell’Iva e degli oneri di sistema. I ristori riguardano discoteche, impianti sportivi, realtà culturali e turismo.

Per combattere il caro bollette nel breve periodo, il Ministero dello Sviluppo economico (Mise) ha proposto in una riunione a Palazzo Chigi di utilizzare i proventi delle aste Ets, il sistema Ue per l’acquisto di diritti ad emettere CO2. Il Mise ha proposto anche di tassare gli extra-profitti delle società energetiche, di utilizzare l’extra-gettito delle accise e di accantonare scorte strategiche di gas per le imprese. Lo ha appreso l’ANSA da fonti governative.

Continua a leggere

Politica

Rifiuti a Napoli, Manfredi: “Deficit personale e mezzi Asia”

Pubblicato

il

NAPOLI – Napoli è sporca da settimana. La denuncia arriva dai cittadini partenopei ormai stanchi di vedere la città in stato di degrado e sporcizia. Cumuli di rifiuti sono visibili in diversi quartieri della città. Da Chaia a Pianura, dalla zona orientale ai Quartieri spagnoli.

La situazione è sotto gli occhi di tutti – il laconico commento del sindaco Gaetano Manfredi – purtroppo al cronico deficit di personale e mezzi dell’Asia, si aggiungono i contagiati Covid che hanno ulteriormente ridotto la forza lavoro. Stimiano che all’Azienda manchino almeno 400 utià lavorative e bisogna fare uno sforzo per garantire le assunzioni di personale”.  

Continua a leggere

Politica

Giugliano, Anna Savarese è il nuovo vicensindaco del comune

Pubblicato

il

GIUGLIANO IN CAMPANIA – Nuovo vicesindaco a Giugliano in Campania. Si tratta dell’architetto Anna Savarese, a lei saranno affidate le deleghe di Transizione Ecologica, Ecologia e Ambiente, Qualità dell’aria, Agricoltura.

Il suo nome è stato proposto dal Movimento Cinque Stelle, partito cui spetta la nomina del vice sindaco. Anna Savarese sostituisce Pietro Di Girolamo, cui restano tutte le deleghe attuali.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante