Resta sintonizzato

Attualità

Ercolano. Un nuovo, preoccupante, caso di Coronavirus in città

Pubblicato

il

Il Sindaco di Ercolano, Ciro Buonajuto, ha annunciato ieri in tarda serata su Facebook, la presenza di un nuovo caso di Coronavirus in città.

Ciò che desta maggiore preoccupazione è però il fatto che l’uomo sia un dipendente comunale del municipio di corso Resina.

Torna così la paura nella cittadina del vesuviano con il terzo caso accertato in tre giorni. Dopo quelli di due cittadini di 20 e 83 anni, l’ultimo tampone positivo in ordine cronologico è risultato appartenere a un 57enne: “Purtroppo il caso sospetto di cui vi avevamo informato qualche ora fa è risultato positivo. Si tratta di un uomo di 57 anni, impiegato, per il quale è stato già disposto il ricovero all’ospedale Cotugno di Napoli” si legge nel post del primo cittadino.

Che continua: “Come avevo anticipato ci siamo mossi per ricostruire la rete dei contatti in modo da poter disporre, per tutte le persone che sono state in contatto con lui l’isolamento domiciliare e i test per verificare la trasmissione del virus. Si tratta del terzo caso in pochi giorni che dimostra come l’emergenza coronavirus non sia affatto svanita“.

Più passano le ore e più mi convinco che dobbiamo alzare il livello di tutela del territorio e dei nostri cittadini. Per ora chiedo a tutti quelli che hanno a cuore Ercolano e le famiglie ercolanesi di rispettare le regole: uso della mascherina, distanziamento sociale e attenzione nei contatti. Solo così potremo cercare di superare questo difficile momento” ha scritto preoccupato il sindaco.

Pensare che la situazione si possa risolvere con un controllo capillare del territorio è un’utopia. Servirebbe un vigile, un carabiniere o un poliziotto ad ogni angolo di strada. E questo sarebbe impossibile non solo ad Ercolano, ma in qualsiasi parte d’Italia. Ciò che è possibile, invece, è maggiore responsabilità e buon senso da parte di tutti. Solo così usciremo da quest’emergenza” ha concluso il Primo cittadino, invitando tutti al buon senso e alla responsabilità.
A causa del nuovo contagio gli impiegati degli uffici sono tornati a lavorare in modalità smart working da remoto, nell’attesa di sanificare i locali e di ricostruire i contatti ed i movimenti dell’impiegato risultato positivo.
L’uomo è un operatore del settore Lavori pubblici con sede al secondo piano della casa comunale. Oggi si terranno gli accertamenti di rito su colleghi e familiari, tutti in regime di isolamento domiciliare preventivo.
Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Attualità

Elezioni politiche: affluenza ore 19 pari al 51,25%

Pubblicato

il

ITALIA – Secondo i dati pubblicati dal Ministero dell’Interno elezioni politiche per il rinnovo della Camera alle ore 19 ha votato il 51,25% degli aventi diritto, quando i dati sono relativi a circa metà dei comuni (relativi a 6.716 enti su 7.904). Nella precedente tornata elettorale del 2018 alla stessa ora si era recato alle urne il 59,25% degli elettori per la Camera.

Alle elezioni per il rinnovo della Camera alle ore 12 ha votato il 19,21% degli aventi diritto, (7.904 comuni su 7.904). Nella precedente tornata elettorale del 2018 alla stessa ora si era recato alle urne il 19,43% degli elettori per la Camera.

Continua a leggere

Attualità

Napoli: 17enni armati di coltelli inseguono una donna. Denunciati

Pubblicato

il

NAPOLI – I carabinieri della compagnia Napoli Centro hanno denunciato due giovani ragazzi di 17 anni residenti a Napoli per porto abusivo di armi. Sono stati notati in Via dei Tribunali, nel centro della città, mentre seguivano in scooter una donna. Bloccati e perquisiti:, nascondevano addosso rispettivamente un coltello a serramanico di 12 cm e uno di 22. Le armi sono state sequestrate.

Continua a leggere

Attualità

Maltempo a Giugliano, Pirozzi: ” Numerosi uomini impiegati su tutto il territorio. Decine di interventi hanno permesso di rimuovere tutte le criticità segnalate”

Pubblicato

il

GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA) – Le precipitazioni che hanno interessato l’intera Regione Campania hanno conseguito al manifestarsi di numerosi disagi per i cittadini. A Giugliano sono stati posti in essere interventi capillari coordinati dal sindaco del comune Nicola Pirozzi e dal dirigente del settore idrico, fognario e manutentivo Domenico D’Alterio per scongiurare la verifica di ulteriori e gravi problematiche.

La minaccia nel comune di Giugliano riguarda soprattutto gli allagamenti a causa del quali la pressione troppo forte sul sistema fognario ha visto saltare diversi pozzetti, alberi caduti per il vento, energia elettrica interrotta in diversi punti della città. “A tutto questo si è fatto fronte con numerosi uomini impiegati su tutto il territorio che hanno lavorato duramente per ripristinare lo stato delle cose. Decine di interventi che hanno permesso di rimuovere tutte le criticità segnalate – commenta il sindaco Pirozzi – fatta eccezione per quella parte di zona costiera dove l’atavico problema dell’ assenza di fognature ha reso impossibile per tanti nostri concittadini anche uscire di casa per andare a votare. Giovedì in consiglio comunale voteremo l’ attuazione del progetto Sogesid per la realizzazione delle fogne sulle vie Nullo, Grotta dell’ Olmo e Madonna del Pantano affinché quella parte di città possa finalmente ritrovare vivibilità.

Nel mentre è stata decisa la chiusura degli istituti didattici per la giornata di domani 26 settembre, con ordinanza numero 179 . “Voglio ringraziare – prosegue il sindaco – il dirigente, la polizia locale e tutti gli impiegati comunali e delle ditte di manutenzione che da stamattina non si sono risparmiati per porre rimedio ai danni causati dal maltempo – prosegue il primo cittadino -, so che l’attenzione dovrà sempre restare alta e che c’è ancora molto da fare, problemi ultradecennali non possono risolversi in un solo giorno, ma ogni singolo giorno può essere importante per migliorare la nostra città. Il mio impegno, in tal senso, non verrà mai meno.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante