Resta sintonizzato

Attualità

Il ritrovamento di Gioele. Le parole del Presidente del CSV Napoli

Pubblicato

il

La notizia di Gioele ha lasciato un segno di tristezza dentro il cuore di ognuno di noi. Nonostante il dramma, il suo papà ha avuto la forza e la ragionevolezza di ringraziare quanti lo hanno aiutato nelle ricerche e in particolare ha mostrato grande riconoscenze ai volontari che gli hanno permesso di ritrovare il corpo di suo figlio” ha sostenuto il Presidente del CSV di Napoli.

Continuando “Queste occasioni, anche se di dolore, ci lasciano riflettere su come l’aiuto volontario, il senso innato di umanità e di solidarietà, che sono nel profondo di ciascuno di noi, ci aiutano a costruire sempre più società coese, più ricche e accoglienti. Per questo si realizza continuamente un cambiamento significativo nel rapporto tra Stato e persone“.

Cittadini che di fatto diventano volontari e che hanno un forte senso civico, di responsabilità e che sono sempre più in grado di partecipare e di organizzarsi per rispondere ai bisogni e all’interesse generale delle proprie comunità“.

Pertanto, oggi, anche in questo momento di dolore e di delusione, abbiamo il compito e l’esigenza di ribadire il ruolo fondamentale dell’azione volontaria, della sua specifica identità con prerogative di ideali e di valori. Dobbiamo ringraziare continuamente chi, in modo spontaneo, gratuito e senza interesse dona tempo e amore agli altri” ha ringraziato Nicola Caprio.

Concludendo “Per questo oggi e sempre, da Presidente del CSV metropolitano di Napoli e da semplice volontario, è mio dovere esprimere gratitudine ed essere sempre accanto ai volontari per sostenerli in ogni azione a favore del territorio e dei più deboli. Grazie!“.

Attualità

Prima ruba al supermercato e poi aggredisce il proprietario

Pubblicato

il

Episodio di follia avvenuto nella giornata di ieri a Napoli, presso la Stazione Centrale, dove una donna di 45 anni, originaria di Biella, è stata arrestata per furto e lesioni personali. Secondo le prime informazioni, la donna, ha prima rubato alcuni generi alimentari da un supermercato all’interno della stazione e poi, una volta scoperta dal proprietario, che ha tentato di bloccarla, lo ha aggredito con calci e pugni. Tuttavia, gli agenti della Polfer, sono riusciti a placare la sua ira e a bloccarla. Pertanto, una volta arrestata, è stata condotta in Questura in attesa di giudizio.

Continua a leggere

Attualità

Trasformano la casa in una vera e propria piazza di spaccio: arrestata coppia di nigeriani

Pubblicato

il

I carabinieri della stazione di Casal di Principe, hanno tratto in arresto ieri sera, due cittadini nigeriani di 48 e 45 anni, in una casa di via Circumvallazione. In particolare, i due, sono stati trovati in possesso di circa 54 grammi di marijuana divisi in 30 dosi e più di 900 euro in contanti. Gli agenti, hanno scoperto che l’abitazione, di proprietà di una cittadina di Casal di Principe, era stata regolarmente locata ad una cittadina nigeriana da tempo irreperibile, la quale aveva poi consentito di occupare ad altri suoi connazionali. Pertanto, gli arrestati, sono stati trasferiti presso il carcere di Santa Maria Capua Vetere.

Continua a leggere

Attualità

Tentata rapina alla Circumvesuviana, passeggero aggredito con calci e pugni: 31enne arrestato

Pubblicato

il

I carabinieri della Compagnia di Torre Annunziata, hanno tratto in arresto questa mattina un 31enne del posto, con l’accusa di tentata rapina. Le indagini, hanno consentito di individuare l’uomo, come presunto autore di una tentata rapina, commessa a bordo di un treno della Circumvesuviana ai danni di un passeggero. In particolare, la vittima, sarebbe stata prima minacciata verbalmente e poi colpita ripetutamente con calci e pugni al volto. Tuttavia, nonostante i colpi ricevuti e l’insistenza del rapinatore nel chiedergli il portafoglio, la vittima lo costrinse a scappare. Pertanto, dopo la denuncia, gli inquirenti hanno analizzato con attenzione i filmati della videosorveglianza, riuscendo a ricostruire l’accaduto e a risalire al responsabile. Inoltre, l’arrestato, già noto alle forze dell’ordine, è stato anche riconosciuto dalla vittima ed è stato trasferito presso il carcere di Poggioreale.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante