Resta sintonizzato

POLITICA

Elezioni Regionali in Campania: la lista di ADC – Alleanza Popolo e Territorio

Pubblicato

il

ADC – Alleanza Popolo e Territorio, che sostiene la candidatura di Stefano Caldoro alla Presidenza della Regione Campania, ha ufficializzato la sua lista.

NAPOLI

Mazzacane Antonio
Romano Alba
Macina Vittorio
Galeotta Raffaele detto Lello
Cristiano Renato
Caruso Felice
Crescenzo Giuseppina
Gaito Aniello
Parisi Giovanna
Nunziata Antonio
Balsamo Carlo
La Marca Giovanni
Azzardo Giovanni
Prisco Fatima
Romanelli Mario
Iuliano Francesco
Pellegrino Emilio Francesco
Vitale Pierluigi
Cannella Ferdinando
Rungi Rosetta
Di Costanzo Teresa
Bosco Angelina
Esposito Angela Palma
Manzo Rosa
Martuscelli Donatella

AVELLINO

D’Onofrio Amerigo
Iuliano Francesco
Di Costanzo Teresa
Bosco Angelina

BENEVENTO

Rungi Rosetta
Iuliano Francesco

CASERTA

Esposito Angela Palma
Esposito Salvatore
Daddio Raffaele
Romano Alba
Caruso Felice
Galeotta Raffaele detto Lello
Martuscelli Donatella
Mazzacane Antonio

SALERNO

Gallotta Raffaele detto Lello
Casciano Francesco
Crescenzo Giuseppina
Fernicola Antonio
Gaito Aniello
Martuscelli Donatella
Memoli Samantha
Romanelli Mario
Sproviero Maria Francesca

Attualità

Elezioni politiche: affluenza ore 19 pari al 51,25%

Pubblicato

il

ITALIA – Secondo i dati pubblicati dal Ministero dell’Interno elezioni politiche per il rinnovo della Camera alle ore 19 ha votato il 51,25% degli aventi diritto, quando i dati sono relativi a circa metà dei comuni (relativi a 6.716 enti su 7.904). Nella precedente tornata elettorale del 2018 alla stessa ora si era recato alle urne il 59,25% degli elettori per la Camera.

Alle elezioni per il rinnovo della Camera alle ore 12 ha votato il 19,21% degli aventi diritto, (7.904 comuni su 7.904). Nella precedente tornata elettorale del 2018 alla stessa ora si era recato alle urne il 19,43% degli elettori per la Camera.

Continua a leggere

POLITICA

Napoli, Manfredi premia Jim Williams e Manfredo Fucile

Pubblicato

il

NAPOLI – Il Sindaco Manfredi ha consegnato questa mattina a Palazzo San Giacomo la Medaglia della città di Napoli ed una targa celebrativa ai campioni di basket della Fides Napoli, Manfredo Fucile e Jim Williams. Entrambi sono stati protagonisti di una delle “stagioni” più belle del basket partenopeo culminata con la vittoria della Coppa delle Coppe nel 1970. Williams è stato uno degli americani più forti che abbiano mai giocato a Napoli e lo straniero più “longevo” della storia del Napoli Basket avendo giocato qui per 7 anni, a cavallo tra gli anni ’60 e ’70 e rimanendo poi legatissimo alla città. Manfredo Fucile è il giocatore napoletano col maggior numero di presenze e punti realizzati in serie A.  

“Sono particolarmente felice – ha dichiarato Manfredi – di premiare questa mattina Jim Williams e Manfredo Fucile perché sono stati due grandissimi campioni dello sport che hanno dato lustro alla Città. Ricordare le gesta del passato è sempre importante perché ci dà forza per il presente e per il futuro. Proprio pochi giorni fa abbiamo presentato la nuova stagione del Napoli basket in serie A, è una società seria che sta facendo di tutto per riportare Napoli ai massimi livelli e dare forza a tutto il movimento cestistico in città”.

“Venni qui a Napoli – ha dichiarato Williams – e trovai un luogo splendido con 2000 anni di cultura nelle sue strade, nei vicoli. Ho vissuto qui un lungo periodo di basket bellissimo, arrivando a vincere con i compagni la Coppa delle Coppe, un campionato europeo fantastico. E’ stata un’avventura molto bella che ricordo sempre, mi piace tornare qui e spero di tornarci ancora”.

“Essere qui oggi per me con Jim e col Sindaco è un sogno che si realizza – ha dichiarato Manfredo Fucile – E’ dal 1973 che sogno di riportare Jim a Napoli e non solo per una fugace apparizione. Ringrazio il Sindaco Manfredi che ha voluto premiarci ed è sempre vicino al mondo del basket”.

Continua a leggere

Politica

Di Maio: “Io lavoro per non fare andare la destra al governo, per far vincere la colazione progressista”

Pubblicato

il

ROMA – A cinque giorni dalle elezioni Luigi Di Maio, ministero degli Esteri e fondatore di Impegno civico, presenta idee molto chiare sul futuro della politica italiana. “Nel primo governo Conte, come ricorderete tutti, alla fine a un certo punto Salvini ha provocato una crisi in piena estate e ha buttato giù il governo. Da una parte c’era la responsabilità nazionale, dall’altra la convenienza di partito. Ed è la stessa cosa che avverrà con Giorgia Meloni, perché io conosco la specialità della casa di Salvini e la specialità e cominciare a picconare chi sta davanti a lui nel governo dal primo giorno”. Questo quanto dichiarato in una intervista a Fanpage,it.

“Io lavoro per non far andare la destra al governo, per far vincere la coalizione progressista. Detto questo, se la destra andrà al governo noi ci ritroveremo Salvini e Berlusconi che proveranno ogni giorni a logorare la Meloni. Il problema non è Salvini-Berlusconi-Meloni, il trio sfascia conti, come li chiamo io. Il problema è che il Paese non si può permettere un governo in continua fibrillazione”.

La preoccupazione per un governo di centrodestra riguarda la “sicurezza economica del Paese. La loro coalizione ha fatto proposte per 160 miliardi di euro, c’è il rischio di rivedere il film che abbiamo visto nel 2011, quando stavamo rischiando il fallimento, non pagando gli stipendi dei dipendenti pubblici e privati. Berlusconi si dovette dimettere e poi causò un aumento delle tasse degli italiani per 10 anni”.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante