Resta sintonizzato

Attualità

Un asteroide potrebbe colpire la Terra: ecco cosa succederà e quando

Pubblicato

il

C’è chi crede alla “sfortuna” e chi invece è un po’ scettico ma sarà un caso che in un anno bisestile, in piena pandemia, anche un asteroide probabilmente colpirà la Terra?

Come si suol dire “Anno bisesto, anno funesto” ed è proprio il caso di dirlo, ma anche nella “sfortuna” almeno per quanto riguarda l’asteroide siamo fortunati. Quest’ultimo, infatti, che probabilmente colpirà la Terra il prossimo 2 novembre, ha un diametro molto piccolo e dunque non c’è pericolo.

A calcolarlo è stata la NASA, attraverso il centro che si occupa degli oggetti “vicini” che sono potenziali minacce per il nostro pianeta.

Fortunatamente, però, come detto prima, il rischio di un impatto violento è molto limitato: il diametro di 2018VP1 non supera i tre metri, per cui le probabilità che possa colpire la Terra sono appena dello 0,41%.

Noto anche come “Election Day”, poichè sfiorerà la Terra alla viglilia delle presidenziali in USA, il suo ridotto diametro farebbe in modo che gran parte dell’asteroide si disintegrerebbe entrando in atmosfera.

Scoperto nel 2018, quando era distante quasi mezzo milione di chilometri dal nostro pianeta, ha un periodo orbitale di 2 anni terrestri, e quindi il suo ritorno nel 2020 è tutt’altro che inaspettato. Fa parte degli asteroidi di classe Apollo, i Near Earth Asteroids (Nea) la cui orbita ha un semiasse maggiore superiore a un’unità astronomica (circa 150 milioni di chilometri) e un perielio (il punto di minima distanza dal Sole) inferiore a 1,017 unità astronomiche.

Si muove a circa 24 chilometri al secondo e il suo diametro misura più o meno 2 metri: le sue dimensioni sono comparabili a quelle di un’utilitaria ed è proprio questo che lo rende innocuo. La Nasa, infatti, non lo ha neppure incluso nella lista degli oggetti potenzialmente pericolosi, che invece comprendono corpi il cui diametro è superiore a 140 metri.

L’asteroide che uccise i dinosauri, per fare un confronto, aveva un diametro di circa 10 chilometri: per quest’anno possiamo stare tranquilli. Almeno in materia di asteroidi. La fine del mondo, dunque, non è così “imminente” nonostante un 2020 non troppo “entusiasmante”.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Certificati medici senza visita per ottenere il rilascio patenti: nei guai 12 persone

Pubblicato

il

I carabinieri del Nucleo Operativo della compagnia di Agropoli, grazie a una serie d’indagini, hanno scoperto un tacito accordo tra medici certificatori, finalizzato alla realizzazione di pratiche automobilistiche, come il rilascio o il rinnovo delle patenti o del porto d’armi, attraverso una certificazione medica attestante l’idoneità psicofisica degli interessati, rilasciata senza alcuna visita. Pertanto, gli agenti, hanno eseguito un’ordinanza applicativa di misure cautelari personali, nei confronti di 12 indagati per i reati di corruzione e falso in concorso. Di questi, 3 sono stati posti agli arresti domiciliari, mentre i restanti 9 sono destinati all’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

Secondo quanto emerso dalle indagini, il rilascio del certificato medico senza essere sottoposti alla visita avveniva attraverso il pagamento di una cifra compresa tra i 90 e i 120 euro, per un giro d’affari stimato in decine di migliaia di euro, nell’arco temporale di pochissimi mesi.

Continua a leggere

Attualità

Salerno, maxi sequestro al porto: i particolari

Pubblicato

il

Gli agenti della Questura di Salerno insieme ai militari della Guardia di Finanza, hanno sequestrato questa mattina, all’interno dell’area del porto commerciale di Salerno, due borsoni contenenti 65,5 kg di cocaina pura. La droga, qualora fosse stata venduta, avrebbe fruttato oltre 3 milioni di euro. Sono ora in corso le indagini.

Continua a leggere

Attualità

Nascondeva droga e sigarette di contrabbando in casa: arrestato

Pubblicato

il

Servizio “alto impatto” da parte dei carabinieri della Compagnia di Torre Annunziata, che hanno effettuato perquisizioni per interi blocchi di edificio, all’interno del parco di edilizia popolare “Parco Apega”.

Un 62 enne è stato arrestato, dopo essere stato trovato in casa con una busta contenente 326 grammi di marijuana. Inoltre, gli agenti, hanno rinvenuto anche 3 bilancini di precisione e materiale per il confezionamento delle singole dosi di stupefacente. L’uomo, è stato sottoposto agli arresti domiciliari, in attesa di giudizio.

In casa di un 60 enne invece, sono stati rinvenuti diversi pacchetti di sigarette multimarca di contrabbando, per un peso complessivo di 1,6 kg. Pertanto, l’uomo, è stato denunciato. Nel corso dell’intero servizio, sono stati perquisiti 25 appartamenti, per un totale di 124 persone identificate e 82 veicoli controllati. Elevate anche 13 sanzioni per violazioni al Codice della Strada.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante