Resta sintonizzato

Attualità

Speranza: ” La priorità è la Scuola “

Pubblicato

il

Il Ministro della Salute Roberto Speranza preannuncia alla Camera il prossimo Dpcm che confermerà tutto quanto già in vigore fino al 7 settembre, ed in più porrà come prioritaria la questione scuola con alcuni interventi mirati, sia dal punto di vista economico, che disciplinare:

Dal 10 agosto, giorno della mia ultima esposizione alla Camera, la situazione epidemiologica è andata nettamente peggiorando in Europa e nel mondo, ma l’Italia ha tra i migliori dati, insieme alla Germania. Il lockdown nel nostro paese ha funzionato. Le iniziative del Governo hanno piegato la curva dei contagi. È un risultato di tutte le nostre istituzioni republicane. Alle donne e agli uomini che operano nel settore sanitario va tutta la nostra gratitudine. Sfiorati nell’ultima settimana i 100mila tamponi in una sola giornata, grazie anche alla “misura rapida” negli aeroporti. Ebbene negli ultimi sette giorni la media d’età dei contagiati e di 29 anni. Siccome questi possono esser straordinario veicolo di contagio, insisto sempre sulle tre misure fondamentali: igiene personale, con costante lavaggio delle mani, distanza e mascherine. Dobbiamo convivere ancora con questo virus, nella migliore delle ipotesi per mesi, quindi la cosa più significativa che possiamo fare è istituire reciprocità nei controlli in entrata ed uscita alle frontiere con i Paesi confinanti. – Sul fronte più caldo, quello della scuola, il ministro ha riferito come – il Comitato Tecnico Scientifico abbia stabilito distinguere in classe in momenti dinamici (che possono arrecare maggiori danni), in cui la mescherina è d’obbligo; e momenti statici, in cui si è fermi ed a distanza, per cui il pericolo è minimo e la mascherina può anche essere abbassata. Siamo l’unico Governo al mondo che ha messo a disposizione 11 milioni di mascherine per ogni singolo alunno e corpo docente e non docente. Quasi 3 miliardi di euro per il rilancio delle scuole. Il problema delle classi viene da lontano, il virus lo ha solo acuito: intanto arriveranno 2,4 milioni di nuovi banchi. La riapertura della scuola è ora la questione numero uno in Italia. Il prossimo Dpcm ne terrà conto e confermerà tutto quanto in vigore attualmente fino al 7 settembre. A breve saranno pubblicati tutti i verbali del Cts, perché non c’è nulla di secretato e la trasparenza vince sempre“.

di Carmine D’Argenio 

Così il Ministro Speranza ha lasciato la Camera per poi passare al Senato.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Sorpresi a incendiare rifiuti e pneumatici: nei guai due persone

Pubblicato

il

I carabinieri della Stazione di Parete, hanno effettuato dei controlli in località Centore, frazione di Trentola Ducenta, dove nella notte, hanno notato una colonna di fumo innalzarsi da un terreno privato posto all’interno di una stradina interpoderale. Tuttavia, l’immediato intervento ha permesso ai militari dell’Arma di sorprendere, in flagranza di reato, due persone intente ad incendiare rifiuti di vario genere, tra i quali pneumatici, plastiche varie, materiali provenienti da demolizioni e sterpaglie. Inoltre, sul posto, sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Aversa. Pertanto, l’intera area, è stata sottoposta a sequestro, mentre le due persone, sono state denunciate alla Procura della Repubblica di Napoli Nord, per combustione illecita di rifiuti.

Continua a leggere

Attualità

No Vax: l’Asl dispone la sospensione di 13 dipendenti tra medici e infermieri

Pubblicato

il

Seri provvedimenti sono stati presi dalle Asl campane, nei confronti di 13 dipendenti che, professandosi ‘no vax’, hanno deciso di non sottoporsi al vaccino anti Covid. Pertanto, sono stati sospesi dal servizio e lasciati senza stipendio. In particolare, si tratta di 11 dipendenti dell’Asl Napoli 3 Sud e di due dipendenti dell’Asl di Avellino. Questi, si aggiungono ai 59 dipendenti dell’Asl Napoli 1 Centro, già sospesi due giorni fa, poiché si erano rifiutati di ricevere anche solo la prima dose di vaccino, senza riuscire a giustificarsi adeguatamente. Tuttavia, i dipendenti non vaccinati, avranno 5 giorni di tempo per addurre valide motivazioni o andranno incontro alla sospensione fino a vaccinazione avvenuta.

Continua a leggere

Attualità

Fuochi d’artificio sequestrati, nei guai tre finanzieri che se ne erano appropriati

Pubblicato

il

Tre militari della Guardia di Finanza, in servizio nel Napoletano, si sono appropriati di fuochi d’artificio anziché distruggerli. Pertanto, è stata aperta un’inchiesta, iniziata a margine di un ingente sequestro di materiale pirotecnico avvenuto a fine 2020. Secondo le prime informazioni raccolte, è emerso che i tre, si erano appropriati di 235 kg di fuochi d’artificio per poi stilare un verbale di presa consegna da parte di questi ultimi, indicando falsamente tutto il materiale sequestrato. Nel corso delle perquisizioni effettuate, è stata trovata merce contraffatta oggetto di sequestro nei mesi scorsi.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante