Un bambino appena nato e con ancora il cordone ombelicale attaccato è stato trovato in un’aiuola di un parco a Nocera Inferire.

Il piccolo, trovato privo di vita, doveva essere nato da poche ore e “sembrava un bambolotto” per quanto era bello. Aveva però il corpo pieno di formiche.

A raccontare la sconvolgente notizia sono stati l’uomo e la donna stessa che hanno scoperto il corpo insieme ad un terzo testimone, in un’intervista a Fanpage.it.

Nemmeno in tv avremmo mai voluto sentire una notizia del genere. Stavo uscendo con mia moglie, sono andato in garage, quando ho visto qualcosa nell’aiuola. Sembrava un giocattolo, un bambolotto. Ho chiamato il mio amico che era qua vicino, gli ho detto di dare un’occhiata. E lui si è accorto subito che fosse un bambino. Sembrava dormisse” hanno raccontato i tre condomini testimoni.

Il corpicino trovato nell’aiuola di un parco di Roccapiemonte sembrava quasi un giocattolo per bambini. Apparentemente mostra anche una ferita alla testa che tuttavia al momento è impossibile da determinare se sia avvenuta prima o dopo il decesso.

Portato via dalle forze dell’ordine che hanno già aperto le indagini, coordinate dal pubblico ministero Roberto Lenza della Procura della Repubblica di Nocera Inferiore, sarà l’autopsia a dare ulteriori spiegazioni.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.