Resta sintonizzato

Attualità

Coronavirus. Si può capire se si è positivi dalla voce: nei sintomatici è alterata

Pubblicato

il

E’ stato un ricercatore e docente dell’Università di Tor Vergata, il Professor Giovanni Saggio, ad affermare che i positivi al coronavirus potrebbero essere individuati semplicemente dalla voce al telefono.

E’ stato lui infatti a fare dei test e degli studi sulla voce per rilevare l’eventuale presenza in un paziente del Covid-19.

Ha così fatto un raffronto di 6370 parametri che permettono di scoprire sia l’esistenza della malattia che il suo livello di gravità.

Il suo metodo, già sperimentato con successo per altre malattie, è ora sperimentato da lui e dal suo team “Voice Wise“.

Abbiamo sottoposto 150 pazienti al test e possiamo dire di avere una percentuale di accuratezza superiore al 90%. Si tratta dell’estensione di un concetto che già conoscevamo, come quando il medico appoggia lo stetoscopio sulla schiena del paziente e gli fa dire 33. Il medico capisce subito che c’è qualcosa che non va. Oppure gli fa fare dei colpi di tosse e la giudica grassa, canina, secca, e dà una valutazione qualitativa di quello che sente. Ecco, noi diamo invece una valutazione quantitativa” ha affermato il professore ospite alla trasmissione “Italia Sì” condotta da Marco Liorni.

Continuando “Io associo dei numeri a quello che registro e, confrontando i parametri, riesco a capire se è presente la patologia e a quale stadio si trova. Registrando i campioni di voce dei malati di Covid e di quelli sani, abbiamo rilevato quali parametri differenziassero i due tipi e abbiamo lavorato sulle differenze“.

Il ricercatore ha inoltre anche spiegato di essere riuscito a scoprire la presenza del coronavirus in soggetti la cui positività non era stata rilevata neppure dal tampone.

Il professor Marco Benazzo, primario del Policlinico San Matteo di Pavia, che ha partecipato alla sperimentazione ha affermato a riguardo “Siamo rimasti molto meraviogliati dell’accuratezza di questo test diagnostico“.

Lo studio non è ancora presidio medico anche perchè, come sottolineato dagli stessi ricercatori, “riguarda solo le persone con sintomi, che hanno un’alterazione della voce“, ma i risultati della sperimentazione del test verranno pubblicati a breve su una rivista specializzata e riconosciuta a livello internazionale.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Novità per matrimoni, ristoranti e palestre: il calendario delle riaperture

Pubblicato

il

La cabina di regia, lunedì, ha ridisegnato il calendario delle riaperture per matrimoni, ristoranti, palestre, centri commerciali e coprifuoco. 

Di seguito tutte le date previste dal nuovo decreto legge approvato dal Consiglio dei Ministri:

18 MAGGIO – Posticipo del coprifuoco alle 23.

22 MAGGIO – Riapertura di centri commerciali, mercati, gallerie e parchi commerciali nel fine settimana e degli impianti di risalita nelle località di montagna, chiusi dall’estate scorsa.

24 MAGGIO – Riapertura delle palestre

1 GIUGNO – Riapertura di bar e ristoranti al chiuso e ritorno del pubblico alle competizioni sportive all’aperto, con una capienza non superiore al 25% di quella consentita dall’impianto e comunque non superiore alle mille persone.

7 GIUGNO – Posticipo del coprifuoco alla mezzanotte.

15 GIUGNO – Ripresa delle feste di matrimonio: per partecipare servirà il green pass, vale a dire il certificato di avvenuta vaccinazione, di guarigione o un tampone negativo effettuato nelle 48 ore precedenti. Il Cts stabilirà il numero massimo di partecipanti per gli eventi all’aperto e per quelli al chiuso. Ripartenza delle fiere con la presenza di pubblico, dei parchi tematici, dei convegni e dei congressi.

21 GIUGNO – Abolizione del coprifuoco

1 LUGLIO – Ripartura di piscine al chiuso, centri termali, sale giochi, bingo e casinò, centri ricreativi e sociali, corsi di formazione pubblici e privati. Sarà anche questa la data in cui si potrà tornare ad assistere ad una competizione sportiva al chiuso: la capienza sarà limitata al 25% del totale e comunque non potranno esserci più di 500 spettatori.

Continua a leggere

Attualità

Certificati medici senza visita per ottenere il rilascio patenti: nei guai 12 persone

Pubblicato

il

I carabinieri del Nucleo Operativo della compagnia di Agropoli, grazie a una serie d’indagini, hanno scoperto un tacito accordo tra medici certificatori, finalizzato alla realizzazione di pratiche automobilistiche, come il rilascio o il rinnovo delle patenti o del porto d’armi, attraverso una certificazione medica attestante l’idoneità psicofisica degli interessati, rilasciata senza alcuna visita. Pertanto, gli agenti, hanno eseguito un’ordinanza applicativa di misure cautelari personali, nei confronti di 12 indagati per i reati di corruzione e falso in concorso. Di questi, 3 sono stati posti agli arresti domiciliari, mentre i restanti 9 sono destinati all’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

Secondo quanto emerso dalle indagini, il rilascio del certificato medico senza essere sottoposti alla visita avveniva attraverso il pagamento di una cifra compresa tra i 90 e i 120 euro, per un giro d’affari stimato in decine di migliaia di euro, nell’arco temporale di pochissimi mesi.

Continua a leggere

Attualità

Salerno, maxi sequestro al porto: i particolari

Pubblicato

il

Gli agenti della Questura di Salerno insieme ai militari della Guardia di Finanza, hanno sequestrato questa mattina, all’interno dell’area del porto commerciale di Salerno, due borsoni contenenti 65,5 kg di cocaina pura. La droga, qualora fosse stata venduta, avrebbe fruttato oltre 3 milioni di euro. Sono ora in corso le indagini.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante