Un rapinatore è entrato in una banca a Torino e ha minacciato i cassieri dicendo che li avrebbe contagiati se non avessero consegnato i soldi.

Il fatto è accaduto nei giorni scorsi in una banca alla periferia nord di Torino dove un 62enne, indossando una maschera in lattice, è  entrato nell’istituto e brandendo un bastone ortopedico ha minacciato i cassieri di consegnargli il denaro aggiungendo che li avrebbe contagiati.

Per convincerli ha persino simulato alcuni colpi di tosse ed è così riuscito a farsi consegnare 4200 euro in contanti.

Poi, per evitare di rimanere bloccato nella bussola, ha obbligato un dipendente della banca a seguirlo e una volta fuori dall’istituto si è allontanato.

Gli agenti della Squadra Mobile intervenuti, raccolte le informazioni su look e modus operandi del rapinatore hanno indirizzato le ricerche su un sessantaduenne italiano, residente nei pressi della banca, arrestato lo scorso dicembre per una rapina in un supermercato.

A casa dell’uomo i poliziotti hanno trovano la refurtiva, il materiale utilizzato per travestirsi, una pistola giocattolo, due paia di manette e l’abbigliamento indossato durante la rapina. L’uomo è stato così arrestato.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.