Resta sintonizzato

Attualità

17enne aggredito da una 45enne e dai concittadini: “Sei gay, ucciditi!”

Pubblicato

il

La morte di Paola ed il dolore di Ciro non sono bastati per far capire alle persone che chi ama, ama a prescindere dalla razza, dal colore della pelle e dall’orientamento sessuale, come si suol dire “al cuore non si comanda”.

Eppure chi continua ad avere atteggiamenti omofobi forse questo non lo sa o molto probabilmente non ha mai amato per davvero. “L’amor che move il sole e l’altre stelle”, come diceva il grande Poeta, non è dunque capace di muovere i sentimenti  di alcuni cuori diventati “pietra”.

E’ così che un ragazzo di soli 17 anni è stato aggredito e minacciato da una donna di 45 anni che potrebbe essere sua madre perchè “accusato” di essere “gay”.

Il terribile episodio ha avuto luogo ad Altavilla Irpina, in provincia di Avellino dove il ragazzo veniva minacciato da ben due anni ed ora, dopo l’ennesima aggressione, stanco dei soprusi, ha deciso di denunciare l’accaduto.

Il 17enne era infatti oggetto di derisioni e violenze verbali per il suo orientamento sessuale. L’avvocato del ragazzo ha raccontato che ad alimentare le minacce sarebbe stata una donna di 45 anni che avrebbe anche sputato in faccia al giovane.

Quest’ultimo ha così scelto di rompere il silenzio e dopo le numerose aggressioni verbali da parte dei concittadini e della donna ha presentato alla Procura della Repubblica di Avellino ben cinque denunce.

E’ così che nel 2020 l’orientamento sessuale continua ad essere una “colpa”, che l’omofobia viene ancora tristemente vista come una “malattia” e che nonostante ci siano stati apparenti passi avanti in realtà nella mentalità retrograda delle persone non si continua a fare nient’altro se non decine di passi indietro, in un baratro di ignoranza e inciviltà. La realtà qui è molto triste e viene dapensare sempre più che un Paese che non accetta i propri ragazzi non è pronto neanche ad accettare sè stesso.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Certificati medici senza visita per ottenere il rilascio patenti: nei guai 12 persone

Pubblicato

il

I carabinieri del Nucleo Operativo della compagnia di Agropoli, grazie a una serie d’indagini, hanno scoperto un tacito accordo tra medici certificatori, finalizzato alla realizzazione di pratiche automobilistiche, come il rilascio o il rinnovo delle patenti o del porto d’armi, attraverso una certificazione medica attestante l’idoneità psicofisica degli interessati, rilasciata senza alcuna visita. Pertanto, gli agenti, hanno eseguito un’ordinanza applicativa di misure cautelari personali, nei confronti di 12 indagati per i reati di corruzione e falso in concorso. Di questi, 3 sono stati posti agli arresti domiciliari, mentre i restanti 9 sono destinati all’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

Secondo quanto emerso dalle indagini, il rilascio del certificato medico senza essere sottoposti alla visita avveniva attraverso il pagamento di una cifra compresa tra i 90 e i 120 euro, per un giro d’affari stimato in decine di migliaia di euro, nell’arco temporale di pochissimi mesi.

Continua a leggere

Attualità

Salerno, maxi sequestro al porto: i particolari

Pubblicato

il

Gli agenti della Questura di Salerno insieme ai militari della Guardia di Finanza, hanno sequestrato questa mattina, all’interno dell’area del porto commerciale di Salerno, due borsoni contenenti 65,5 kg di cocaina pura. La droga, qualora fosse stata venduta, avrebbe fruttato oltre 3 milioni di euro. Sono ora in corso le indagini.

Continua a leggere

Attualità

Nascondeva droga e sigarette di contrabbando in casa: arrestato

Pubblicato

il

Servizio “alto impatto” da parte dei carabinieri della Compagnia di Torre Annunziata, che hanno effettuato perquisizioni per interi blocchi di edificio, all’interno del parco di edilizia popolare “Parco Apega”.

Un 62 enne è stato arrestato, dopo essere stato trovato in casa con una busta contenente 326 grammi di marijuana. Inoltre, gli agenti, hanno rinvenuto anche 3 bilancini di precisione e materiale per il confezionamento delle singole dosi di stupefacente. L’uomo, è stato sottoposto agli arresti domiciliari, in attesa di giudizio.

In casa di un 60 enne invece, sono stati rinvenuti diversi pacchetti di sigarette multimarca di contrabbando, per un peso complessivo di 1,6 kg. Pertanto, l’uomo, è stato denunciato. Nel corso dell’intero servizio, sono stati perquisiti 25 appartamenti, per un totale di 124 persone identificate e 82 veicoli controllati. Elevate anche 13 sanzioni per violazioni al Codice della Strada.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante