Resta sintonizzato

Attualità

L’sms “trappola”: legge il messaggio e gli prendono circa 55mila euro

Pubblicato

il

La truffa è stata messa in atto da due hacker su una vittima di Sassari che leggendo un messaggio ha perso circa 55mila euro.

Tramite un sms trappola, i due hanno carpito le credenziali di accesso al conto online della vittima col metodo ‘Swap fraud’, una tecnica di attacco che permette l’accesso al numero di telefono del legittimo proprietario e di violare determinate tipologie di servizi online, che usano proprio il numero di telefono come sistema di autenticazione.

Tutto ha avuto inizio con un normale messaggio arrivato all’utenza telefonica del malcapitato sassarese che, aprendo il messaggio, ha dato origine al tipico fenomeno, cosiddetto “Phishing”, consentendo ai truffatori di appropriarsi dei suoi dati personali nonché delle sue coordinate bancarie.

A quel punto, la coppia di imbroglioni si è presentata in un centro di assistenza telefonica con un documento di identità fasullo ed i dati della vittima, e ha rimpiazzato la sim, abbinandone una nuova al suo numero.

La manovra ha così consentito ai malviventi di accedere al conto corrente online del sassarese. Usando il numero di telefono per l’identificazione, hanno fatto bonifici verso conti correnti a loro riconducibili per un valore complessivo di circa 55mila euro.

Le indagini hanno permesso di individuare gli artefici della frode, un 44enne ed un 47enne, entrambi originari della provincia di Napoli, e di restituire circa 35mila euro alla vittima della truffa.

 

 

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Napoli, la Polizia ferma la movida del centro storico: elevate numerose sanzioni

Pubblicato

il

Durante la scorsa serata e per l’intera nottata, i carabinieri del Comando Provinciale di Napoli, hanno concentrato i loro sforzi nel centro storico della città, dove l’allentamento delle misure di contenimento ha dato nuova vita alla movida.

In particolare, gli agenti, sono intervenuti nel centralissimo Largo San Giovanni Maggiore, dove hanno allontanato e disperso circa 500 ragazzi. Intorno all’una erano 250 quelli che si erano assembrati in Largo Banchi Nuovi. Uno dei giovani, complice lo stato d’ebbrezza, è stato denunciato per oltraggio a Pubblico Ufficiale.

Nel complesso, sono state comminate 52 sanzioni per Covid e diffidati 2 bar in Largo san Giovanni Maggiore.


Continua a leggere

Attualità

Pozzuoli, 150 giovani senza mascherina sorpresi a fare aperitivo in spiaggia: scattano le sanzioni

Pubblicato

il

Nella prima serata di ieri, i carabinieri della Sezione Radiomobile di Pozzuoli, hanno sorpreso circa 150 giovani, senza rispettare il distanziamento e senza mascherine, mentre consumavano drink e ballavano sulla spiaggia. A quel punto, i militari, per evitare problemi di ordine pubblico, hanno sgomberato il locale e sanzionato i gestori dello stesso, la cui attività sarà sospesa per 5 giorni.

Continua a leggere

Attualità

Napoli. Rissa nella zona della movida napoletana. Ferito un 16enne è grave

Pubblicato

il

Rissa nella zona della movida di Napoli. Un minorenne è stato ferito a Napoli nella serata di ieri con colpi di coltello da un coetaneo. Il ragazzo, 16 anni, non è in pericolo di vita.

Il fatto è accaduto in Via Arcoleo intorno alle 23 in prossimità della zona del Lungomare in una delle aree della movida.


Secondo quanto riferito dalla polizia all’origine dell’accoltellamento vi sono futili motivi. Il responsabile è stato identificato dagli agenti: è un 17enne.


Ha colpito il 16enne al braccio e al fianco sinistro. Il ferito è stato portato nell’ospedale Pellegrini dove è ricoverato in attesa di ulteriori accertamenti

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante