Resta sintonizzato

Attualità

Napoli. Cerimonia di commemorazione in ricordo di Salvo D’Acquisto

Pubblicato

il

Il 23 settembre 1943 il vice brigadiere Salvo D’Acquisto, insignito della medaglia d’oro al valor militare alla memoria, sacrificò la sua vita per salvare quella di 22 persone innocenti.

Il giorno precedente, 77 anni fa, l’esplosione di alcune casse di munizioni uccise un soldato tedesco e ne ferì due. Le casse erano depositate in una caserma abbandonata della Guardia Di Finanza, nella località torre di Palidoro e poco lontano da Torrimpietra, luogo dove sorgeva la stazione Carabinieri comandata da Salvo D’Acquisto.

Nonostante si fosse trattato di un incidente, l’evento fu ritenuto dalle milizie tedesche uno spregiudicato attentato organizzato dagli italiani. D’acquisto provò a persuaderli che si era trattato di un incidente ma l’ufficiale nazista non diede peso alle sue spiegazioni.

Ordinò di rastrellare 22 persone a caso tra le abitazioni del piccolo paese della provincia romana e le fece condurre nei pressi della Torre di Palidoro.

Furono tutte interrogate sommariamente ma la loro versione non fu ascoltata. Salvo D’Acquisto, vista la brutta piega presa dagli eventi, decise di rivolgersi a un ufficiale nazista e offrì la propria vita in cambio del rilascio dei 22 ostaggi, già costretti a scavarsi da soli la fossa.

Erano le 17:15 quando il Feldwevel Hansel Feiten diede l’ordine fatale. Prima di morire sotto i proiettili tedeschi, D’Acquisto gridò “Viva l’Italia!”

Oggi, dopo 77 anni dal suo gesto eroico e a pochi giorni dal 100° anniversario della sua nascita, i carabinieri hanno commemorato il suo sacrificio.

A Napoli il comandante interregionale “Ogaden” generale di corpo d’armata Adolfo Fischione, insieme al comandante della legione carabinieri “Campania” Generale di Divisione Maurizio Stefanizzi ed al Comandante Provinciale dei Carabinieri di Napoli Generale Canio Giuseppe La Gala, ha adagiato un cuscino di fiori sulla tomba dell’eroe, nella basilica di Santa Chiara.

E’ stata successivamente deposta, in presenza del Prefetto di Napoli Marco Valentini, una corona d’alloro sul monumento recentemente restaurato, nella piazza che ha preso il nome del militare e una rappresentanza militare ha reso gli onori all’eroe.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Astrazeneca, l’UE non rinnova il contratto: il motivo

Pubblicato

il

La Commissione Europea non ha rinnovato il contratto con AstraZeneca in scadenza alla fine di giugno. Una mossa attesa dopo che Bruxelles aveva avviato un’azione legale per inaffidabilità contro il produttore di vaccini anti-Covid.

Nel primo trimestre dell’anno, infatti, l’azienda anglo-svedese ha consegnato un quarto delle dosi pattuite: 30 milioni invece di 120 milioni. Poi ci sono stati i blocchi delle somministrazioni decisi dall’Ema e le sospensioni dei vaccini in alcuni Paesi. Per questi motivi, secondo le notizie riportate dall’Ansa, l’UE ha deciso di scommettere su altri produttori ritenuti più sicuri

Il commissario al Commercio interno Thierry Breton ha infatti affermato:

Non abbiamo rinnovato l’ordine dopo giugno. Vedremo cosa succederà. Il vaccino è molto interessante e molto buono, soprattutto per le condizioni logistiche e le temperature cui può essere conservato. Ora abbiamo iniziato con Pfizer a lavorare con la seconda fase e i vaccini di seconda generazione“.

Continua a leggere

Attualità

Nuovo decreto in arrivo: le novità su coprifuoco e matrimoni

Pubblicato

il

Nei prossimi giorni si dovrebbe riunire la cabina di regia per valutare le nuove regole anti-Covid. Dunque è in arrivo un nuovo decreto con un probabile ulteriore allentamento delle misure.

La prima novità dovrebbe essere lo spostamento del coprifuoco a mezzanotte a partire dal 17 maggio. Lo stesso coprifuoco potrebbe essere abolito invece il 21 giugno.

Inoltre il nuovo decreto potrebbe consentire la riapertura dei centri commerciali nel fine settimana, forse dal 22 maggio, con una ripartenza che varrebbe per i giorni festivi e prefestivi.

I matrimoni, dopo l’approvazione delle linee guida, potrebbero ripartire dal 15 giugno o dal primo luglio.

Dal 15 maggio, infine, secondo le notizie riportate da Fanpage, chi arriva dai Paesi Ue, dal Regno Unito o da Israele non dovrà più sottoporsi a cinque giorni di quarantena, come avviene ora. Basterà un certificazione di vaccinazione o di guarigione dal Covid o un tampone negativo effettuato nelle 48 ore precedenti per entrare in Italia senza auto-isolamento obbligatorio. Dal 15 giugno questa regola dovrebbe valere per tutti I Paesi in cui viene raggiunto un buon livello di immunizzazione

Continua a leggere

Ambiente

Clamoroso: uno squalo gigante catturato nelle acque campane

Pubblicato

il

Si tratta di un Alopias Vulpinis, una specie che di solito vive nei mari tropicali, ma non è la prima volta che viene avvistato nelle nostre acque, lunga la costa italiana, testimonianza che i predatori degli oceani con il passare degli anni si stanno evolvendo verso il clima mite del Mediterraneo e conseguenza diretta sono gli innumerevoli avvistamenti qui da noi.

Questa volta un enorme “squalo volpe” di due metri e mezzo è emerso dalla foce del fiume Sele. E’ stato catturato ad Eboli, nello specchio d’acqua antistante la foce del fiume Sele.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante