Resta sintonizzato

Giugliano

GIUGLIANO. Arrivano Di Maio e Ruotolo: sosterranno Pirozzi

Pubblicato

il

Il prossimo 4 Ottobre, a Giugliano, ci sarà il ballottaggio tra Nicola Pirozzi e Antonio Poziello per la carica di Sindaco della città.

I due candidati hanno ripreso la campagna elettorale e Pirozzi ha ufficializzato due importantissimi appuntamenti con Luigi Di Maio e Sandro Ruotolo.

Il Leader del M5S arriverà a Giugliano sabato 26 settembre e incontrerà i cittadini presso Party House 5inque Sensi in via Ripuaria, 280 località Varcaturo: parlerà dei fondi che arriveranno dall’Europa.

Proprio Luigi Di Maio, che sosterrà Pirozzi, ha affermato:

Chiedo ai cittadini di gestire al meglio questo voto, questo appuntamento elettorale, perché significa mettere le chiavi di una parte di quei miliardi di euro tra le mani di un primo cittadino responsabile, d’esperienza e capace come Pirozzi”.

Lunedì 28 Settembre, invece, Sandro Ruotolo prenderà un caffè sullo Chalet a Giugliano con Pirozzi e terrà una conferenza stampa per parlare di legalità e anticamorra.

Francesco Cacciapuoti di Polis ha affermato:

Un breve incontro dove sia Sandro sia Nicola parleranno di anticamorra, anticorruzione e di strumenti preventivi per evitare la compravendita di voti ed irregolarità”.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Giugliano. Usa il telefono della figlia per minacciare l’ex moglie: papà in manette

Pubblicato

il

I carabinieri della compagnia di Giugliano in Campania hanno arrestato per atti persecutori, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nell’ambito di un’indagine coordinata dalla procura di Napoli Nord, un 58enne di Napoli.

L’uomo era già sottoposto alla misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla ex coniuge ma ha continuato ad appostarsi sotto casa della donna.

Non contento ha anche continuato ad inviarle messaggi minacciosi.

Per minacciare l’ex compagna il 58enne utilizzava anche il telefono della loro figlia, una ragazza di 19 anni.

I militari dell’arma hanno tradotto l’uomo al carcere di Poggioreale.

Continua a leggere

Cronaca

Blitz al campo rom tra Qualiano e Giugliano

Pubblicato

il

Carabinieri e agenti della polizia municipale in azione nel campo rom a ridosso tra i comuni di Qualiano e Giugliano.

I militari dell’Arma hanno sequestrato numerose autovetture non in regola ed effettuato una serie di perquisizioni.

Nello stesso luogo, come comunicato dal sindaco di Qualiano Raffaele De Leonardis, anch’egli presente sul posto, sono intervenuti anche gli operatori della Multiservizi, che hanno eseguito un intervento di pulizia stroardinaria.

«Sulla questione ambientale, quello della nostra amministrazione è un impegno costante. Per uscirne vincitori, però, è necessaria la fattiva collaborazione dei cittadini. Tutti dobbiamo essere sentinelle del nostro territorio. Non bisogna girarsi dall’altra parte. Mai» ha affermato il primo cittadino. 

Continua a leggere

Cronaca

Arrestato estorsore a Giugliano. Minacciava di morte le vittime

Pubblicato

il

Carabinieri arrestano 39enne del clan “Mallardo”. Chiude a chiave pachistano per convincerlo a cedere la sua abitazione. Lo picchia con mazza di ferro e spara colpi di pistola sul pavimento. Nel suo circolo un fucile a canne mozze clandestino, nelle disponibilità di 16enne.

Nell’ambito di un’indagine coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, i Carabinieri della Compagnia di Giugliano in Campania hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip presso il Tribunale di Napoli, nei confronti di D. D. N., 39enne di Giugliano, ritenuto contiguo al clan camorristico denominato “Mallardo”, operante su Giugliano in Campania e comuni limitrofi.

L’uomo, ritenuto gravemente indiziato dei reati di estorsione, rapina e detenzione illegale di armi, aggravati dal metodo e dalle finalità mafiose, secondo quanto raccolto durante la fase investigativa, si sarebbe reso protagonista, unitamente ad altre persone in fase di identificazione, di due distinte estorsioni, rispettivamente commesse ai danni di un cittadino extracomunitario e di un imprenditore della provincia di Caserta.

Nel corso delle attività, i militari avevano rinvenuto, all’interno di un circoletto di proprietà del Di Nardo, un fucile a canne mozze e con matricola abrasa la cui disponibilità, a seguito di ulteriori approfondimenti investigativi, è stata riconosciuta anche a carico di un soggetto di 16 anni. Il minore è stato collocato in comunità in esecuzione ad un provvedimento richiesto dalla Procura presso il Tribunale per i Minorenni che gli ha contestato i reati di concorso in detenzione, ricettazione di armi e favoreggiamento.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante