Resta sintonizzato

Senza categoria

Coronavirus, Protezione Civile: i dati del 29 Settembre

Pubblicato

il

Come ogni giorno anche oggi, martedì 29 settembre, la Protezione Civile ha comunicato i dati relativi al Coronavirus.

I casi complessivi in Italia sono 313.011 (+1.648): 226.506 guariti (+1.316) e 35.875 vittime (+24).

Le persone attualmente malate di Coronavirus sono 50.630 (+307): 3.048 ricoverati in ospedale, 271 in terapia intensiva e 47.311 in isolamento domiciliare.

In totale sono stati effettuati 11.228.358 tamponi. I casi testati sono 6.786.395.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Casandrino

CASANDRINO. Voragine Corso Carlo Alberto. Auletta: “Strada ancora chiusa. Tante promesse e zero ristori”

Pubblicato

il

Era il 29 dicembre scorso quando una voragine di circa 13 metri ha colpito la strada di Corso Carlo Alberto a Casandrino e l’inizio del Corso Cirillo a Grumo Nevano. Immediato l’intervento delle forze dell’ordine che, di comune accordo con le istituzioni, decisero di bloccare la viabilità della strada.

Un danno enorme per tutti i commercianti della zona che, nelle settimane seguenti, lanciarono un disperato appello invitando il Comune di Casandrino a risolvere celermente il problema. Un grido che però è rimasto inascoltato visto che i lavori da dicembre sono stati avviati soltanto nel mese di marzo e ad oggi la strada risulta ancora bloccata.

Per fare chiarezza su questa vicenda abbiamo intervistato Antonio Auletta, politico e consigliere d’opposizione del Consiglio Comunale di Casandrino con la lista civica Nuove Prospettive. “La dice tutta se a distanza di 5 mesi siamo ancora qui a discutere della voragine di Corso Carlo Alberto. La Regione Campania ha subito finanziato il Comune ed ha messo a disposizione 160mila euro di cui 80mila euro 24h dopo la notizia della voragine. Sono passati 5 mesi e la strada non è stata riaperta. Questa amministrazione non si è dimostrata all’altezza“.

La dott.ssa Rosa Marrazzo, sindaca di Casandrino, promise che subito dopo l’approvazione del bilancio, ci sarebbero stati dei ristori per tutti i commercianti ma che in realtà non sono mai arrivati: “I commercianti sono ancora in attesa. Noi, come gruppo consiliare d’opposizione, abbiamo chiesto sin da subito che l’Amministrazione intervenisse sull’aspetto delle tasse. In particolare per la TARI. Tante promesse, zero ristori e la strada è ancora chiusa”.

Infine, Auletta, ha promesso che il suo impegno di vigilanza proseguirà: “Noi come gruppo di opposizione lavoriamo quotidianamente nell’interesse della città e intendiamo continuare a farlo. Portando sul tavolo della politica le problematiche che ci vengono sottoposte. Noi, alle scorse elezioni, abbiamo ricevuto quasi il 50% di consenso e ne sentiamo il forte peso. L’azione politica di vigilanza e controllo proseguirà con grande impegno e costanza nell’interesse dei cittadini”.

Continua a leggere

Senza categoria

Napoli. Arrestato pregiudicato per spaccio

Pubblicato

il

Stanotte gli agenti del Commissariato Vicaria-Mercato, durante un servizio di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, hanno controllato in piazza San Francesco a Capuana un uomo trovandolo in possesso di 10 involucri con circa 1,5 grammi di cocaina, di un cellulare e di una tessera sanitaria recante un nome diverso dal suo e di cui non ha saputo giustificare la provenienza.
Inoltre, i poliziotti hanno effettuato un controllo presso l’abitazione dell’uomo in vico IX Duchesca dove hanno rinvenuto 4 telefoni cellulari, 3 sim-card telefoniche e altre due tessere sanitarie intestate ad altre persone.
Salvatore Junior Trisciuoglio, 31enne napoletano con precedenti di polizia, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente nonché denunciato per ricettazione.

Continua a leggere

Cultura e spettacolo

Miguel Bosé si confessa: la scioccante dichiarazione

Pubblicato

il

(FANPAGE). Miguel Bosè si è confessato sulla sua dipendenza dalle droghe e sull’essere un negazionista sul Corona virus.

Il famoso cantante spagnolo ha dichiarato di aver fatto uso cocaina :”Consumavo 2 grammi di cocaina al giorno”.

A sei anni di distanza dall’ultima intervista sui media iberici, in una conversazione con l’amico Jordi Évole in due puntate (la prima è andata in onda l’11 aprile, la seconda è prevista il 18), Bosé è arrivato addirittura a insinuare come la madre Lucia Bosè, grande icona del cinema italiano, non sia morta di Covid, ma sarebbe stata sedata “a morte” dai protocolli sanitari esistenti all’inizio  della pandemia per la quale gli anziani “non erano la priorità”: “Sono un negazionista e lo dico a testa alta. La verità non è nota perché c’è un piano escogitato in modo che non si sappia. Mia madre? Non è stato il virus a ucciderla, ma qualcos’altro… Se parlassi direi cose molto pericolose per chi doveva curarla”. Il discorso è passato a temi più privati, a partire dagli ” anni selvaggi” della giovinezza segnata dall’uso di droghe. Ha iniziato a consumare stupefacenti dopo una delusione d’amore, negli anni 80, e ha smesso completamente solo pochi anni orsono.

(FANPAGE)

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante