Resta sintonizzato

Cronaca

Controlli a tappeto dei Carabinieri a Napoli e provincia: denunce e sanzioni

Pubblicato

il

NAPOLI E PROVINCIA: Controlli a tappeto dei Carabinieri. Decine di denunce e sanzioni. Ancora violazioni alle norme anticovid. 28 persone sanzionate perché senza mascherina. Blitz in una pizzeria di Chiaia, individuati 2 lavoratori “in nero”, 1 percepiva reddito di cittadinanza

Senza sosta l’attività dei Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli nel controllo del territorio in città e provincia.

Oltre 400 le persone identificate e circa 240 i veicoli sottoposti a controllo. 57 le contravvenzioni al codice della strada notificate, molte delle quali ai “centauri” sorpresi alla guida senza casco e agli automobilisti privi di copertura assicurativa.

Presìdi nei quartieri di Bagnoli, Rione traiano, Soccavo, Mergellina e Posillipo.

In Via Catone, nel “parco 99” del Rione Traiano, i militari della Compagnia di Bagnoli hanno rinvenuto 10 panetti di hashish del peso complessivo di 970 grammi. Con la droga – nascosta in un’utilitaria abbandonata in strada – una pistola giocattolo senza tappo rosso ed una macchina conta soldi.

Stesso impegno nel centro città e nel quartiere Chiaia. Nella centrale piazza del Gesù e lungo via Toledo, i Carabinieri della Compagnia Centro hanno individuato e denunciato 2 giovani per porto abusivo di armi: sequestrati un coltello e un bastone sfollagente. 2 le persone denunciate per ricettazione.

Un 21enne è stato invece denunciato per violazione di sigilli perché beccato a bordo di un ciclomotore già in passato sottoposto a sequestro.

21 le persone sanzionate per non aver rispettato le norme anti-covid: nessuna di queste indossava la mascherina.

Tre gli assuntori di stupefacenti segnalati alla Prefettura. Sono stati sorpresi in Piazza Matteotti.

Sanzionato il titolare di una pizzeria di Via Santa Teresa a Chiaia: 2 i lavoratori “in nero” individuati, uno di questi percepiva anche il reddito di cittadinanza. L’attività è stata multata per complessivi 14.834 euro.

Sei i parcheggiatori abusivi denunciati.

Controlli a tappeto durante la movida di Pozzuoli, monte di procida e Bacoli. I militari della compagnia puteolana hanno denunciato per coltivazione e detenzione di stupefacenti un 53enne incensurato di Monte di Procida. Nella sua abitazione si era preso cura di una pianta di cannabis indica di oltre 1 metro e mezzo. 100 grammi di marijuana, invece, li custodiva in un contenitore di plastica: erano già essiccati e pronti per lo smercio.

Denunciato un parcheggiatore abusivo, sorpreso sul lungomare di Pozzuoli, poco lontano dal parcheggio multipiano a chiedere denaro agli automobilisti in cerca di uno stallo per la sosta. 2 quelli sanzionati per lo stesso motivo.

Segnalato all’autorità giudiziaria anche un 21enne, sprovvisto di patente ma comunque in sella alla sua moto di grossa cilindrata.

Sei i giovani segnalati alla Prefettura come assuntori di droga. E’ a loro che son stati sequestrati 3,5 grammi di hashish e 1,5 di marijuana. 7 le persone sanzionate per il mancato uso della mascherina protettiva.

Ancora controlli a Frattamaggiore. Obbiettivo “movida sicura” per i Carabinieri della compagnia di Giugliano in Campania. Presidiate le principali piazze della città. Massima attenzione al rispetto della normativa anti-covid e del codice della strada. Stretta sulle “due ruote”: 13 i veicoli sequestrati. Tre i parcheggiatori abusivi sanzionati.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cronaca

Addio a Olivia Newton-John, la Sandy di ‘Grease’: aveva 73 anni

Pubblicato

il

Ha fatto sognare intere generazioni, grazie alla sua semplicità e leggerezza, al suo fascino senza tempo, protagonista insieme a John Travolta, di uno dei film-musical cult per eccellenza. Stiamo parlando di Olivia Newton-John, la Sandy di ‘Grease’, morta all’età di 73 anni a causa di un cancro al seno, contro cui lottava da oltre 30 anni.

Ad annunciarlo, è stato il marito John Easterling, con questo post su Instagram:

“Si è spenta serenamente nel suo ranch nel sud della California, circondata da familiari e amici. Olivia è stata un simbolo di trionfi e speranza per oltre 30 anni, condividendo il suo viaggio con il cancro al seno. La sua ispirazione curativa e la sua esperienza pionieristica con la fitoterapia, continuano con il Fondo Olivia Newton-John Foundation, dedicato alla ricerca sulla fitoterapia e sul cancro”.

Toccante il ricordo del suo ‘partner artistico’ John Travolta, che ha così dichiarato:

“Mia cara Olivia, hai fatto così tanto per rendere le nostre vite migliori. Il tuo impatto è stato incredibile. Ti ho amato tanto. Ci rivedremo ancora lungo il cammino e saremo di nuovo uniti, di nuovo insieme. Sono sempre stato tuo, dal primo momento che ti ho vista, e lo sarò sempre. Il tuo Danny, il tuo John”.

Continua a leggere

Cronaca

Omicidio-suicidio nel Veneziano: uomo ferisce l’ex moglie e poi si toglie la vita

Pubblicato

il

Violenza di genere nel Veneziano, presso l’abitazione di Torre di Mosto, dove Michele Beato, 56enne ex guardia giurata, ha prima tentato di uccidere l’ex moglie, Rosa Silletti, 51 anni, per poi togliersi la vita con una balestra.

Stando ad una prima ricostruzione, dopo la separazione, la donna si era trasferita nel comune vicino di San Stino di Livenza, ma quel giorno si era recata al suo lavoro di addetta alle pulizie, presso un negozio di barbiere di Torre di Mosto. Tuttavia, l’ex marito, l’avrebbe aspettata fuori dall’esercizio commerciale, per poi colpirla dopo che ella era salita in auto.

Convinta di averla uccisa, Beato si sarebbe diretto verso casa, togliendosi la vita nel suo garage. Al momento, la donna è sotto osservazione in ospedale. Indagini in corso!

Continua a leggere

Cronaca

Follia a Varcaturo, si rifiuta di pagare il conto al ristorante e minaccia di morte il titolare: arrestato

Pubblicato

il

Attimi di follia nel pomeriggio di ieri, presso un lido balneare in via Marina di Varcaturo a Giugliano, dove un cliente ha dato in escandescenze per futili motivi.

In particolare, l’uomo aveva consumato un pasto insieme alla famiglia, presso il ristorante dello stabilimento, per poi tornare in spiaggia senza pagare il conto. A quel punto, il titolare ha chiesto spiegazioni all’uomo, il quale ha iniziato a inveire contro di lui e poi a minacciarlo di morte con un coltello, asserendo di appartenere ai clan criminali della zona.

Tuttavia, sono intervenuti sul posto gli agenti del Commissariato Giugliano-Villaricca, che non senza difficoltà, sono riusciti a bloccare l’aggressore rinvenendo il coltello con il quale aveva perpetrato la minaccia. Si tratta di un 44enne napoletano con precedenti di Polizia, arrestato per tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso, minacce e resistenza a Pubblico Ufficiale, nonché per porto d’armi od oggetti atti ad offendere.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante