Resta sintonizzato

Calcio

Calcio Napoli, l’esito dei tamponi effettuati: il comunicato

Pubblicato

il

Calcio Napoli. Attraverso il proprio account ufficiale di Twitter la SSC Napoli ha reso noto gli esiti degli ultimi tamponi effettuati dalla squadra e dallo staff tecnico.

 “Tutti quelli processati sono negativi al Covid-19. Gli ultimi due tamponi in lavorazione sono risultati negativi al Covid-19”.

Nessuno, quindi, è risultato positivo. Smentita l’indiscrezione che voleva Rrhmani e un componente dello staff tecnico positivo. Ad oggi solo Zielinski, Elmas e il collaboratore Costi sono stati contagiati ed hanno il Coronavirus.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio

Napoli. Il Napoli piange per la scomparsa del suo portiere del primo scudetto

Pubblicato

il

Si è spento nella notte Claudio Garella. L’ex portiere del Napoli dello scudetto 86-87 aveva 67 anni, una moglie e due figlia, Chantal e Claudia.  Garellik, come era soprannominato per il suo stile inconfondibile, fu protagonista anche dell’incredibile scudetto del Verona di Bagnoli nel campionato 1984-1985.

“La mia più grande soddisfazione è stata quella di conquistare due scudetti con Verona e Napoli: due squadre che non ce l’avevano mai fatta prima e che per questo, appunto, rimarranno nella storia. Diego Armando Maradona è stato il più grande di tutti e non solo in campo. A Napoli l’ho visto prestare ascolto e dare soldi agli scugnizzi, portare soccorso agli ultimi, a quelli che non guardava in faccia nessuno. Diego a Napoli faceva fatica anche a fare due passi che la città si fermava”. questo è quanto aveva detto nelle ultime interviste

Poi il ricordo di Garella “Il mondo del calcio piange la scomparsa di Claudio Garella, portiere che ha lasciato un segno indelebile nella storia del Napoli. Garella è stato tra i protagonisti assoluti del primo scudetto azzurro nella stagione 1986/87. Era arrivato a Napoli nell’estate del 1985, all’alba della radiosa era maradoniana. In azzurro ha disputato 3 stagioni vincendo il tricolore e la Coppa Italia. Soprannominato ‘Garellik’, per il suo stile unico e inconfondibile, Claudio Garella vinse 2 scudetti in due squadre che in precedenza non l’avevano mai conquistato: il Verona nel 1985 e il Napoli due anni dopo. Un primato che definisce i contorni non solo sportivi ma anche umani, emotivi e professionali di un portiere che resterà sempre nella leggenda azzurra. Il presidente Aurelio De Laurentiis, i dirigenti, lo staff tecnico, la squadra e tutta la SSC Napoli esprimono profondo cordoglio per la scomparsa di un indimenticabile protagonista della nostra storia”.

Anche un altro ex compagno di squadra di Garella, l’ex terzino di Verona e Napoli Luciano Marangon, con un post su Facebook ha voluto ricordarlo: “Te ne sei andato con la tua riservatezza di sempre in silenzio, senza dire nulla alla tua famiglia sportiva. Ci mancherai portierone e sarai sempre con noi. R.I.P fratello ti voglio bene”.

Continua a leggere

Calcio

Napoli. Gonzalo Negro è un nuovo calciatore dell’Albanova

Pubblicato

il

Albanova Calcio rende noto il tesseramento a titolo definitivo del calciatore Gonzalo Negro. Nato nel 1994 a Villa Maria, nella provincia di Cordoba in Argentina, Negro può essere impiegato indifferentemente in mediana o da difensore centrale. Grande struttura fisica (185 centimetri), forza nei contrasti, temperamento e un destro educato sono le sue caratteristiche principali.

In carriera, dopo aver svolto il settore giovanile nel Boca Juniors e poi nel Banfield, ha collezionato esperienze in Messico (Pachuca, Serie B) e in Lettonia. Lo scorso anno è sbarcato in Italia, indossando la maglia del Lions Montemiletto (Eccellenza girone A) e chiudendo la stagione al terzo posto a soli tre punti dalla Palmese promossa in D. Al nuovo innesto biancazzurro va il più caloroso benvenuto da parte della società.

Continua a leggere

Calcio

Cittadinanza onoraria di Napoli a Mertens: l’annuncio di Manfredi in Consiglio

Pubblicato

il

Il Comune di Napoli concederà la cittadinanza onoraria a Dries Mertens. Lo ha annunciato il sindaco Gaetano Manfredi che ha affidato il proprio pensiero a Twitter: “Per tutto ciò che ha rappresentato, e rappresenta, per Napoli, per il legame speciale che ha saputo costruire con i napoletani, per aver deciso di conservare la sua casa nella nostra città: concederemo la cittadinanza onoraria a Dries Mertens”.

Gaetano Manfredi lo aveva affermato anche a margine del Consiglio Comunale di oggi. “Ho avuto moltissime sollecitazioni sia dal Consiglio Comunale che da moltissimi cittadini – le parole del sindaco Manfredi nel video pubblicato sul canale Youtube del Comune di Napoli- tutti colpiti dal legame di Mertens con la città, testimoniato anche dalla sua volontà di mantenere casa a Napoli. Noi avvieremo il processo per il conferimento della cittadinanza onoraria perché mi sembra non solo opportuno ma anche un riconoscimento a un nostro concittadino che ha dato tanto dal punto di vista sportivo e anche tanto alla città e mi auguro che continuerà a farlo”.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante