Resta sintonizzato

Acerra

ACERRA. Aumentano ancora i casi di Coronavirus e chiude la classe di un’altra scuola

Pubblicato

il

Ad Acerra continuano ad aumentare i casi di Coronavirus: in città ci sono attualmente 129 positivi.

Tra i contagiati c’è anche un docente del Quarto Circolo, risultato positivo al tampone ieri mattina.

La notizia è stata diffusa dalla dirigente scolastica Rosanna Bianco:

‘Il rischio zero non esiste’, ce lo ripetevamo, forse per scaramanzia, mentre ci preparavamo con scrupolosità, alla ripartenza. Poteva capitare… ed infatti è capitato: nonostante le precauzioni, l’attenzione ed il massimo impegno profuso all’interno delle nostre aule, è arrivato a preoccuparci il primo caso di positività al tampone rapido antigenico covid-19 che riguarda un nostro docente, ignaro contatto di un familiare positivo!

L’attivazione delle procedure è stata immediata: abbiamo preso contatto con i responsabili dell’Aslna2nord – distretto 46, con l’assessore alle Politiche Scolastiche e abbiamo trovato disponibilità, supporto e competenza.

Stamattina (ieri ndr), alle 8, la sanificazione straordinaria dell’aula interessata era già stata fatta, e tutti i contatti erano stati già minuziosamente tracciati. Abbiamo riflettuto che, forse, dobbiamo pensare che la gestione di tali emergenze rientra nella “nuova routine” di una scuola tutta da reinventare, di questo periodo così difficile per tutti e per le comunità in modo particolare! I nostri alunni della classe 5 D e i loro docenti resteranno a casa per 10 giorni: un supplemento di “vacanza” di cui tutti avrebbero fatto volentieri a meno.

Tuttavia, presto troveremo il modo di restare in contatto e di fare anche di questo spiacevole episodio, un’occasione di condivisione e di appartenenza, come sempre. Tuttavia non perdiamo l’entusiasmo e la propositività necessari in questo momento così critico.

Tuttavia noi non rinunciamo ad essere scuola aperta e non “socchiusa”. Invitiamo le famiglie a supportarci in questo sforzo, affrontando la realtà con calma, con fiducia e con la massima prudenza, dentro – ma soprattutto fuori la scuola – per uscire definitivamente da questa minaccia che incombe sul nostro tempo insieme“.

Acerra

Napoli. Inizia una sparatoria e rimane ferita una 15enne

Pubblicato

il

Una ragazzina di 15 anni è stata ferita nella notte da colpi d’arma da fuoco, che l’hanno raggiunta all’inguine e alla gamba. L’episodio criminoso sul quale sono in corso accertamenti è avvenuto nel Parco 900 ad Acerra. Secondo le prime indagini la 15 enne è stata ferita da proiettili vaganti fatti esploder da alcuni ragazzi

Continua a leggere

Acerra

Acerra: Canile abusivo e 40 cani esposti alle intemperie, 72enne denunciato dai Carabinieri

Pubblicato

il

I carabinieri della stazione forestale di Marigliano, insieme a personale della Lipu di napoli e dell’Asl Napoli 2 nord di Caivano, hanno effettuato un controllo in un canile nel Comune di Acerra. All’interno 20 box coperti da lamiere di ferro e 40 cani di varie razze tutti esposti alle intemperie. I cani, benché in buono stato di salute, sono stati sequestrati. Da accertamenti compiuti dai militari si è documentato che il canile non avesse alcuna autorizzazione amministrativa. Nessuno dei cani era dotato di microchip e alcuni erano legati ad un albero con una catena. Il titolare dell’attività, un 72enne già noto alle forze dell’ordine, non è stato in grado di mostrare la documentazione relativa alla tenuta stagna di una vasca colma di escrementi e quella relativa al loro smaltimento. Notificate anche sanzioni per oltre 11mila euro

Continua a leggere

Acerra

Acerra: maltratta ed estorce denaro alla compagna, arrestato 56enne

Pubblicato

il

Lunedì pomeriggio gli agenti del Commissariato di Acerra, durante il servizio di controllo del territorio, su disposizione della Centrale Operativa sono intervenuti in via Clanio ad Acerra per la segnalazione di una lite familiare.
I poliziotti, giunti sul posto, sono stati avvicinati da un uomo il quale ha raccontato loro che, poco prima, era stato aggredito dal cane della  compagna.
La donna ha raccontato agli agenti che, mentre era in casa, era stata aggredita per futili motivi con schiaffi e pugni  dall’uomo e che il suo cane, sentendola urlare, si era interposto tra lei e l’aggressore; inoltre, ha raccontato agli operatori di essere vittima già da tempo, per motivi di denaro, di aggressioni e minacce da parte del compagno e di aver richiesto, anche in quelle occasioni, l’intervento delle forze dell’ordine.
Gli operatori, dopo aver accertato quanto accaduto, hanno identificato l’uomo per un 56enne di Telese Terme con precedenti di polizia, e lo hanno  arrestato per maltrattamenti in famiglia ed estorsione.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante