LOCKDOWN DI FINE OTTOBRE

Vincenzo De Luca – Regione Campania

FLASH (Leggi qui tutte le dichiarazioni del Governatore)

Siamo In piena seconda ondata, i numeri sono più alti della prima, ma la maggior parte dei contagiati sono asintomatici. Non bisogna però abbassare la guardia: è in arrivo l’inverno. Prendiamo oggi decisioni difficili. Ci pensiamo non una ma 100 volte: comprendete alcune scelte che prendiamo. 

Siamo i più esposti rispetto a tutte le altre regioni, causa nostra densità abitativa, ci muoveremo sempre prima degli altri.

Il nostro obiettivo fondamentale è: salvare la vita delle persone.

Dovremmo fare di tutto per tenere questo numero dei decessi nelle prossime settimane, in caso contrario: la situazione risulterebbe compromessa.

La Campania è stata l’unica regione in Italia ad obbligare il tampone per i provenienti dall’estero (dal 12 agosto) (3000 positivi). Siamo stati i primi ad obbligare la mascherina all’esterno. Siamo arrivati al 90% di sierologici e tamponi effettuati nelle scuole. Siamo stati i primi a comperare termo-scanner per le scuole, non era compito della Regione Campania. 

Siamo stati i primi per il contact tracing & screening e saremo i primi per la campagna di vaccinazione antinfluenzale.

Volevamo chiudere solo le IV e V superiori, abbiamo valutato tutto: alla fine abbiamo deciso di optare per la didattica a distanza per contenere l’onda di contagio. Non è una chiusura. Proseguirà tutto, con difficoltà certamente. Ne riparleremo tra 15 giorni per un bilancio.

Vogliamo ridurre al massimo i luoghi di assembramento: all’uscita delle scuole avveniva il caos. Era incontrollabile. I numeri sono chiari e li abbiamo pubblicati ieri. 

Lo Stato deve aiutarci con i congedi parentali per i genitori che devono restare a casa con i bambini piccoli.

Le attività che non hanno posti a sedere con le dovute distanze purtroppo non potranno proseguire il commercio. Purtroppo dobbiamo bloccare la movida, causa irresponsabili.

La festa di Halloween è in arrivo, una stupida americanata importata nel nostro Paese. Dalle ore 22 di fine ottobre sarà tutto chiuso. 

Saranno vietate tutte le celebrazioni: matrimoni, battesimi, comunioni, funerali con cortei. Va tutto rimandato. Stop anche al jogging. 

In arrivo 50mila tamponi. Vogliamo comunicare i risultati in 12/24 ore con invio di sms sul cellulare personale. Assicuratevi che il numero sia stato inserito correttamente. 

Stiamo rafforzando le terapie intensive, mancano gli anestesisti non le strutture. Abbiamo fatto richiesta di questa figura per la Campania“.

Giuseppe Libertino

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.