Casoria: Controlli anti-covid dei Carabinieri senza dimenticare il contrasto allo spaccio di droga e all’illegalità diffusa

I Carabinieri della compagnia di Casoria sono stati impegnati in servizi anti-covid senza dimenticare la lotta al contrasto dell’illegalità diffusa e allo spaccio di sostanze stupefacenti. I Militari – nell’ambito dei servizi disposti dal comando provinciale di Napoli – insieme ai carabinieri del nas di Napoli, del nucleo cinofili di Sarno e del reggimento, hanno setacciato le strade.

Arrestato per detenzione di droga a fini di spaccio massimo amato, 46enne del posto già noto alle forze dell’ordine. Fermato, è stato trovato in possesso di 54 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana e di 10 grammi di hashish già suddivisa in dosi e pronte alla vendita. Rinvenuta e sequestrata – perché provento del reato – anche la somma contante di 280 euro.

Durante le operazioni, sono stati denunciati per il medesimo reato altre 2 persone conviventi. Un 32enne e un 18enne. Perquisita la loro abitazione, sono stati rinvenuti e sequestrati 16 grammi di marijuana stipati all’interno di un mobile in cucina.
Sanzioni covid. I Carabinieri durante i controlli hanno invitato i cittadini ad un uso responsabile dei dispositivi di protezione per evitare la diffusione del fenomeno epidemiologico ma hanno anche sanzionato 6 persone che passeggiavano per le strade di Casoria senza indossare la mascherina prevista. 81 le persone identificate e 9 le perquisizioni effettuate. I servizi proseguiranno nei prossimi giorni.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.