Emergenza Covid-19 Italia. Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ieri ha partecipato alla settima edizione del Festival di Limes a Genova dove è stato intervistato da Lucio Caracciolo. Il premier si è soffermato sulle prossime misure da prendere per evitare contagi dal Coronavirus.

“Dobbiamo evitare il lockdown, non dico che è meno pericolosa l’ondata, ma che abbiamo lavorato. Dobbiamo affrontare questa ondata con strategia diversa e nuova, che non prevede più il lockdown. L’Unione europea sta finanziando le più importanti ricerche ed è in condizione di potersi garantire varie centinaia di milioni di vaccini”, ha aggiunto il premier.

Sui vaccini: “E’ stato fatto un investimento ad ampio spettro, alcuni gruppi prospettano esiti per fine novembre o dicembre, potremmo avere molto presto 200 o 300 milioni di vaccini. Saremo in grado di inondare i nostri sistemi di vaccini e ci siamo premurati anche di procurarli anche per i Paesi più fragili”.

“Di fronte a una seconda ondata che sta coinvolgendo tanti altri Paesi siamo tutti preoccupati, perche’ questa seconda ondata sta stressando i sistemi sanitari e anche le economie e i tessuti sociali. Siamo anche stanchi. In nostri cittadini – ha detto – sono stanchi, vengono già da una prova durissima”.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.