Resta sintonizzato

Caserta

Focolaio in una RSA della provincia di Caserta: il totale dei positivi

Pubblicato

il

A Valle di Maddaloni è scoppiato un focolaio in una RSA, dove allo stato attuale ci sono ben 14 positivi.

Secondo le notizie rese note dal Sindaco Francesco Buzzo, i positivi di Villa San Francesco sarebbero 11 ospiti, un operatore di Valle di Maddaloni e due operatori residenti a Marcianise.

Il focolaio è partito da un anziano risultato positivo al tampone dopo essersi recato all’ospedale di Marcianise, dove è ancora ricoverato.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caserta

Commerciante si impossessa dell’auto in leasing: incredibile sentenza del processo

Pubblicato

il

Il giudice penale del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha assolto Luisa D. M., titolare di un noto negozio di articoli da regalo a Macerata Campania dall’accusa di appropriazione indebita.

L’imprenditrice, difesa dagli avvocati Raffaele e Gaetano Crisileo , era accusata di essersi appropriata di un’autovettura Volkswagen Tiguan, acquistata con la formula del leasing, senza procedere poi al pagamento finale.

Dall’inizio delle indagini, la difesa aveva sostenuto che la vicenda non configurava un reato penale, ma solo ed esclusivamente una questione di ordine civilistica.

E’ poi emersa un’ulteriore questione procedurale, sollevata dai difensori della donna, ovvero che la società di leasing non aveva tempestivamente formalizzato la querela.

Alla fine il magistrato ha accolto la tesi della difesa disponendo il proscioglimento per la commerciante.

Continua a leggere

Caserta

Droga ordinata su Instagram: il nuovo mercato nel casertano

Pubblicato

il

Oltre duemila episodi di spaccio di droga a Recale, in provincia di Caserta. Sono quelli contestati dai carabinieri della Compagnia di Santa Maria Capua Vetere, che nella mattinata di martedì 20 luglio hanno dato esecuzione ad un’ordinanza cautelare applicativa della custodia cautelare in carcere, degli arresti domiciliari e dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, emessa dal gip del Tribunale sammaritano su richiesta della Procura, nei confronti di 13 indagati, gravemente indiziati, a vario titolo, di plurimi episodi, anche in concorso, di detenzione e spaccio di hashish e marijuana.

Nel corso delle operazioni, i militari dell’Arma hanno eseguito anche un provvedimento che ha disposto il sequestro preventivo di due autovetture e di somme di denaro fino ad un ammontare di 76.000 euro.

Lo ‘scacco’ alla fiorente piazza di spaccio sita all’interno di un’abitazione sita in via Roma a Recale è stato possibile grazie ad una complessa e serrata attività investigativa svolta dal mese di marzo a settembre 2020 dalla stazione carabinieri di Macerata Campania.

L’attività investigativa è stata sviluppata mediante intercettazioni telefoniche ed ambientali, nonché attraverso l’installazione di un sistema di videosorveglianza nei pressi dell’abitazione che fungeva da deposito e da luogo di vendita dello stupefacente.

Le attività di riscontro operate dalla polizia giudiziaria a margine di mirati servizi di osservazione e pedinamento, le dettagliate informazioni offerte da alcuni acquirenti-consumatori finali dello stupefacente, nonché i contenuti delle conversazioni captate (dialoghi intercorsi con un linguaggio criptico e convenzionale, decodificato dalla Polizia Giudiziaria), hanno consentito di contestare oltre 2000 episodi di spaccio, di acclarare le responsabilità degli indagati, nei loro diversi ruoli, nonchè delineare i canali di approvvigionamento dello stupefacente.

Continua a leggere

Benevento

Piazze di spaccio smantellate tra Caserta e Benevento: l’operazione dei Carabinieri

Pubblicato

il

I carabinieri sono intervenuti a San Felice a Cancello, Forchia, Airola e Arpaia. Oltre 150 gli episodi di spaccio accertati.

Nove persone sono state arrestate dai carabinieri, su ordine del gip di Napoli, nell’ambito dell’indagine denominata “Happy Gate” della Direzione Distrettuale Antimafia, che ha smantellato alcune piazze di spaccio di droga realizzate tra le province di Caserta e Benevento,

In particolare nel comune casertano di San Felice a Cancello e in quelli sanniti di Forchia, Airola e Arpaia.

L’associazione era ben strutturata e si riforniva nel Napoletano per poi vendere dietro appuntamento telefonico.

Oltre 150 gli episodi di spaccio accertati durante le indagini dai carabinieri della Compagnia di Maddaloni, che hanno sequestrato anche ingenti quantitativi di stupefacente.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante